MFW 2023: La Mia Africa Di Sophia Nubes

MFW 2023: La Mia Africa Di Sophia Nubes

Ispirata alla Nigeria la collezione SS 2024

stampa articolo Scarica pdf

E’ la pura bellezza ad animare la collezione Sophia Nubes Spring Summer 2024 che in seguito ad un periodo di pausa , ritorna a presentare la sua collezione. Una riflessione doverosa sugli elementi che hanno sostenuto il progetto, per riproporli con forza e determinazione. La collezione è ispirata all’Africa ad un paese specifico che è la  Nigeria, un luogo dove Elena Pioli direttore creativo del brand , è rimasta affascinata e colpita dalla bellezza delle donne e da una in particolare che Elena ha voluto simbolicamente tenere al suo fianco nel progetto. I colori si amplificano e il mix di fantasie della tradizione sartoriale africana assumono subito un significato nel total look made in Italy di Sophia Nubes. Vuole essere una sorta di ritorno alle origini, un ritorno ad una semplicità che seppur colorata, rispecchia la natura, la terra e il cielo. E’ SOSTENIBILITA’ ECO-CULTURALE: l’Africa, la Nigeria non solo viste come terra di povertà e di corruzione, ma riportate alla loro tradizione culturale, artistica e sartoriale che in questo caso arricchisce il know how della tradizione sartoriale italiana, espressione dell’eccellenza del made in Italy, arricchita di alcuni dettagli e accessori messi a punto in uno scambio SOSTENIBILE ED ECO-CULTURALE con i giovani artisti, stilisti e sarti nigeriani. “Vorrei trascorrere piu’ tempo in questo paese, gigante dell’Africa” - dice Elena – “per assorbire di questa cultura.  Una cultura che puo’ arricchire la nostra tradizione, non solo in senso generale ma anche dal punto di vista artistico, creativo e sartoriale. Si pensi all’odierna arte contemporanea africana e la maestosità dei suoi capolavori, si pensi alla naturalezza con cui un certo tipo di artigianato sartoriale nigeriano potrebbe fondersi con la nostra tradizione sartoriale del made in italy, sono sicura che ne uscirebbe un capolavoro”.

Eniolorunda OlorunJuwon Peters, visionario e artista nigeriano trapiantato in Italia da 25 anni , è stato di fondamentale aiuto per il coordinamento con le realtà locali nigeriane.

© Riproduzione riservata