L'Inter Si Ferma Sul Più Bello...

L'Inter Si Ferma Sul Più Bello...

L'Inter pareggia 0-0 contro il Real Sociedad e passa come seconda del girone

stampa articolo Scarica pdf

L’Inter non c’è la fa. Pareggia contro il Real Sociedad e termina il girone come seconda. Partita complicata per i nerazzurri, imballati dal pressing costante del Real, che limita le giocate della squadra di Inzaghi. L’Inter è stata troppo rinunciataria, ha pensato più a non prendere gol che a farlo, anche allo scadere, quando lo 0-0 era quasi scontato, non si è vista quella voglia di provare a vincere la partita.

Ultima giornata di Champions League, l’Inter di Simone Inzaghi deve battere il Real Sociedad per concludere il girone al primo posto ed evitare un sorteggio horror negli ottavi di finale. Inzaghi fa un leggero turnover, in difesa conferma Carlos Augusto nei tre di difesa, rilancio per Frattesi a centrocampo e Cuadrado sulla fascia destra. Spazio per Alexix Sanchez in attacco in coppia con Marcus Thuram.

Partita molto tattica, le due squadre si temono e pensano più a non concedere spazi che creare problemi alla porta avversaria. Buon Real nel possesso palla e nel pressing che, costringe l’Inter, a non trovare opportunità di uscire in velocità. Marchio di fabbrica della squadra di Inzaghi. Nella prima mezz’ora le due squadre non hanno prodotto nessuna occasione, l’Inter ha un atteggiamento rinunciatario, gioca con il baricentro basso, lasciando il pallino del gioco agli ospiti che vantano un possesso di palla dell’80%. Un possesso palla sterile che non ha portato pericoli alla porta di Sommer. Allo scadere di tempo ci provano i nerazzurri, trascinati da Thuram, che appena può accelerare riesce a tagliare in due la difesa spagnola.

Nella prima occasione, dalla sinistra, Di Marco crossa per Mkhitaryan che di testa manda alto. Sempre da una discesa del francese la palla arriva a Sanchez, il cileno dal fondo crossa per Mkhitaryan, tiro a colpo sicuro ma sulla linea salva Traoré. In chiusura c’è spazio per Di Marco, diagonale basso dalla sinistra, Remiro para a terra.

E’ un inter più propositiva, quella che approccia al secondo tempo, la banda di Inzaghi pressa più alta, tiene meglio il campo costruendo due palle gol con Thuram e Frattesi. Gara che rimane chiusa, al Real va bene il pareggio, coprono bene il campo mantenendo il possesso palla per far passare i minuti. Inzaghi decide di far entrare Barella, Arnautovic e Lautaro Martinez al posto di Mkhitaryan, Sanchez e Thuram, il migliore in campo. Ancora opaca la gara del cileno. Su un angolo, da due passi, ci prova Oyarzabal ma Sommer è attento. Capovolgimento di fronte, Cuadrado serve Lautaro, tiro che sorvola di poco la traversa.

Dario Trione


© Riproduzione riservata