Atletico Madrid Lazio 2 0 Secondo Posto E Ottavi Champions

Atletico Madrid Lazio 2 0 Secondo Posto E Ottavi Champions

La Lazio perde a Madrid per 2 a 0, ma il passaggio del turno era già acquisito

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio è agli Ottavi di Champions e questa è l’unica buona notizia, ma non da questa sera e non per merito di quanto visto contro l’Atletico. La sconfitta contro la squadra del Cholo Simeone costa il primato, ma è ininfluente ai fini del cammino in Champions. Passaggio ottenuto contro il Celtic vincendo 2 a 0 grazie alla doppietta di Ciro Immobile. In Spagna la vittoria sarebbe stata fondamentale per un sorteggio più clemente: il pronosticato secondo posto implica l’abbinamento con le prime classificate nella fase a gironi, ufficialmente le più forti d’Europa. In Spagna la squadra di Maurizio Sarri è sembrata “molle”, evanescente. Spiccano Guendouzi e Zaccagni, almeno perché hanno provato a creare qualcosa. I due gol in avvio di primo e secondo tempo, però, hanno decisamente tagliato le gambe ai biancocelesti. Ci avevano provato a riorganizzarsi, ma ribaltare il risultato era un’impresa impossibile per la Lazio che ha confermato per l’ennesima volta in questa stagione i soliti difetti: tanto possesso, buon palleggio, ma difficoltà immensa a concretizzare. Poche conclusioni, deboli ed imprecise.

Le scelte – Scelte ancora obbligate quelle del tecnico: in difesa Casale e Gila centrali, Hysaj e Lazzari terzini. A centrocampo Luis Alberto, Vecino e Guendouzi, in attacco c’è Ciro Immobile con Zaccagni e Pedro.

Primo tempo – Dopo appena 6 minuti il vantaggio dei padroni di casa con Griezmann: destro preciso su assist di Lino. Prova a riorganizzarsi la Lazio: fa un primo tentativo in solitaria Zaccagni, ma non inquadra la porta. Al 25^ Lazio ancora avanti con un assist al bacio di Luis Alberto per Ciro Immobile: anche il bomber non centra la rete. Al 40^ trova anche il gol del 2 a 0 l’ Atletico con un gran tiro di Hermoso, annullato dopo il VAR per fuorigioco di Lino.

Secondo tempo – Ancora fatale il sesto minuto: Lino trova il gol del 2 a 0 che la piazza sotto l’incrocio e chiude praticamente il match. Colpevoli Hysaj e Marusic in questa occasione: respinte corte che hanno incrementato la fase offensiva della squadra spagnola. Fare 3 reti in meno di 45 minuti è una missione impossibile per questa Lazio: reazione molto timida dei Capitolini che sembrano già con la testa al difficile impegno di domenica sera in campionato contro l’Inter.

Cambia il volto della Lazio. Entrano prima Anderson e Lazzari per Pedro e Marusic, poi Castellanos e Kamada per Immobile e Luis Alberto, infine Pellegrini per Hysaj.

Pochi spunti della Lazio. L’unica nota positiva l’ingresso di Anderson più positivo rispetto alle ultime apparizioni. Buono approccio, soprattutto con Guendouzi, che si conferma il giocatore più in forma del momento biancoceleste.

Enrica Di Carlo

Foto Official Lazio 

© Riproduzione riservata