Griglieria Pizzeria La Gallina Bianca

Griglieria Pizzeria La Gallina Bianca

Ci siamo accorti che il passaparola tra clienti era il miglior veicolo per farci conoscere ,li ringrazio tuttora per la fiducia ripagata in tanti anni che sono qui.

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

In una traversa di Via Cavour., in pieno centro a Roma, esiste dal 1996 “la Gallina Bianca”, un locale dove possiamo apprezzare varie prelibatezze cucinate dallo  chef. Qui troviamo un ambiente curato, pulito, ordinato, che può contenere circa 170 persone tra intavoli delle sale interne e i tavolini esterni. Il personale è cordiale,educato,tutto questo è merito del direttore di sala : Antonio Alfarano.

Buongiorno Antonio allora raccontaci il tuo arrivo qui alla “Gallina Bianca”?

Allora come dicevo pocanzi sono qui dal lontano 1996; all’inizio questo posto era una tipica trattoria romana,composta da solo tre vetrine, poi con il passare degli anni abbiamo ristrutturato e rinnovato tutto l’ambiente ampliandoci come vedi tu stesso. All’ inizio tutto è cominciato come un gioco ed una avventura, questo posto era in stile vero country, tipo fattoria (ride) ora invece abbiamo optato per un altro ambiente molto più moderno. L’idea del nome!? è da collegarsi all’ architetto Gallo che in una pausa dei lavori mi ha consigliato di chiamare cosi questo locale.

Come hai veicolato l’immagine del tuo locale?

Abbiamo cominciato con tanta pubblicità, parlando del 1996 e non essendoci i social network era tutto basato sul cartaceo, poi ci siamo accorti che il passaparola tra clienti era il miglior veicolo per farci conoscere..li ringrazio tuttora per la fiducia ripagata in tanti anni che sono qui.

All’interno del locale che tipo di cucina troviamo? Lavorate esclusivamente con  turisti oppure vi rivolgete ad un pubblico più ampio?

Ribadisco che qui si fa cucina italiana.Il nostro principio si basa nel cuocere prodotti freschi e di qualità abbiamo gli antipasti, la griglia dove cuciniamo delle ottime carni, prevalentemente carni bianche come il pollo, bistecche, abbacchio, spiedini di pecora, abbiamo i primi piatti classici della cucina romana, Carbonara (qui il mio chef ha rinnovato la ricetta in una versione con i fichi) la matriciana classica, la pizza quella napoletana, quella con un ampio “cornicione”, cotta al forno a legna con prodotti controllatissimi, i dolci e tutta la pasticceria viene fatta da noi, i miei fornitori arrivano puntuali tutte le mattine...non mi hanno mai deluso. Per mantenere una certa qualità devi spendere il giusto, non mi vedrete mai acquistare prodotti da discount e poi servirli dal mio personale. Lavoriamo moltissimo a pranzo,  molti dei clienti sono impiegati qui negli uffici del centro, per loro spesso utilizziamo un altro tipo di menù.

Vorrei ribadire il concetto di qualità! Parliamo di terra dei fuochi, ti è mai capitato di acquistare prodotti da quelle zone?

Allora sino a qualche tempo fa avevamo in menu una tipica pizza che si basava sulle salsicce e Friarielli, ma visto il clamore e le notizie di questi giorni ho preferito (a malincuore per i prodotti campani),eliminarla. Non ho mai acquistato prodotti provenienti da quelle parti; sono storie decennali quelle della zona del casertano...la salute è importantissima.

Parliamo di cantina..

Abbiamo vini semplici e tradizionali. Noi non siamo stellati quindi ricerchiamo quelli che si accompagnano con le nostre pietanze…

Torniamo alla promozione del marchio “Gallina Bianca”, ho visto che siete su siti specializzati come Tripadvisor?

Guarda TripAdvisor… non lo seguo ma quando mi capita di andarci leggo dei commenti molto positivi;  le critiche non riguardano la cucina, perché come dicevo all’ inizio noi siamo un gruppo affiatato e anche sotto pressione, quando il locale è pieno, riusciamo a servire tutti i tavoli in tempi brevi.  Abbiamo un sistema di ordinazione elettronico che arriva direttamente allo chef, noi non siamo quelli che prendono le domande manualmente  nè sul taccuino mettono la “i” oppure la “s”perchè sui prezzi possono criticarci. Tripadvsor è un mezzo non idoneo alla valutazione dei locali! Posso dire che ritengo che solo il venti per cento di quello che trovi scritto su quel sito sia attendibile…

Parliamo di crisi del settore, avete creato un menu anti crisi?

No ripeto noi valutiamo i prodotti; non possiamo prendere prodotti scadenti, la mia esperienza di vita mi insegna che se vuoi portare avanti la gestione di un ristorante lo devi fare con la qualità,devi migliorarti sempre ogni giorno.

Parliamo del fenomeno “Alberghiero”quest’esplosione di iscrizioni…

Allora io sono stato professore in un istituto alberghiero, posso dirti che potevo fare altro ma sin da bambino ero appassionato alla cucina: è un lavoro stancante, usurante, io sono al locale dalle 10 del mattino sino alle due di notte, sacrificando la mia famiglia. L’alberghiero di un tempo ti dava le basi e ti formava, ora è tutto molto diverso e c’è una forte competizione nel trovare lavoro,comunque chi esce dalle scuole professionali ha certamente dei vantaggi in più.

Come direttore del locale hai mai preso ragazzi post diploma da avviare alla professione ?

No non me l’hanno mai proposto, ma se mi chiamassero a fare delle lezioni la prima cosa che direi è : il “sacrificio che questa professione vi chiede” mettetevelo bene in testa. Questi ragazzi si ritrovano già la pappa pronta! Tutti i programmi televisivi  sono enormi cavolate studiate per fare audience.

All’interno del locale organizzi degustazioni di vario genere?

No sinceramente no .Noi siamo un locale di combattimento ad oggi si lavora molto; qui i tempi e gli spazi sono pochi.. qui dalle 18,00 cominciamo con i gruppi di turisti che vengono inviati dagli alberghi e non perché sono convenzionato,sanno chi sono e come lavoro da tanti anni. Ecco con questa domanda colgo l’occasione di ringraziare Francesca che oltre a occuparsi degli acquisti delle materie prime, mi aiuta nello gestire i gruppi ed i clienti . Dalle 20 in poi arriva la mia clientela italiana che mi riempie di soddisfazioni.

Grazie Antonio sei stato esauriente nelle risposte ti auguriamo che grazie a noi potrai farti conoscere ad un pubblico ancora più vasto.

© Riproduzione riservata

Multimedia