Movida Milano

La notte milanese si anima di serate coinvolgenti e spettacolari, dalla periferia al quadrilatero. Tra ragazzi che si divertono vagano personaggi anche attempati con un'aurea da avvoltoio in cerca di facili prede.

1099
stampa articolo Scarica pdf

La notte milanese si anima di serate coinvolgenti e spettacolari, dalla periferia al quadrilatero. Tra ragazzi che si divertono vagano personaggi anche attempati con un aurea da avvoltoio in cerca di facili prede. Iniziano già dal dopo cena ad animare il notturno della movida. Nel bel mezzo del divertimento purtroppo si annida una variegata razza di avvoltoi, solita stirpe dalle mille sfaccettature che si ama e si odia agli occhi di altri secondo occorrenza. In una sera appaiono anche in 2/3 locali diversi alla ricerca di fama facendosi immortalare in fotografia con personaggi piu' o meno conosciuti, moltisime volte a loro sconosciute, solo per poter dire: io son famoso li conosco, sono il loro manager ecc... Ecco il tranello, infiltrarsi e farsi fotografare con piu' personaggi piu' o meni conosciuti per auto investirsi di titoli e cariche che non gli appartengono e dirigersi di conseguenza verso la preda del momento. Lo schema tattico di questi personaggi è sempre lo stesso, si aprono a ventaglio e agiscono in silenzio diritti verso l obiettivo. Si amano e si odiano agli occhi di altri, tattica psicologica ben architettata. In un attimo diventano il tuo fratellone maggiore e sei nella loro rete. Si trova di tutto, dagli occasionali agli auto investiti di carica artistica, impreditoriale, eccc.... Persino personaggi insospettabili, che se vai a controllare il loro sito hanno nel portofolio solamente inviti a party da discoteca. Personaggi in rigoroso dress code in cerca di gnocca fresca, che pur di averla, anche se rifiutati, si scatenano con arroganza e prepotenza colpendo a ragnatela le persone vicine al loro giocatollino. A feste, a salotti e a party, ti invitano, ti rimpieno con un grande gioco psicologico di squadra la testolina di promesse vendendosi bene con un modus operandi insospettabile. Ma la cosa peggiore è che non finiscono il loro operato al sorgere del sole con il rientro a casa. Ti individuano sui social, riescono ad avere il tuo numero di cellulare, il tuo account fb, notizie sulla tua vita, con vari giri fino al metterti nella loro rete. In pochissimi reagiscono a questi atteggiamenti. Molti pensano, vado faccio un salto mi faccio vedere alla serata cosi la finiscono. Ma qui sta l errore piu' grosso! Hai abboccato! Non per questo si vuole condannare i gestori e i locali che ne sono esenti ed estranei al comportamento di questa bassezza. Il tutto viene svolto con un certosino lavoro scandito da un moto ben architettato. I locali hanno bisogno di incassare, non discuto, ma un pò di pulizia, per rendere viva ed onore alla grande e invidiata movida milanese, va assolutamente fatta per non sconfinare oltre il limite della decenza e della legalità. Sradicare e fermare questi avvoltoi sembra impossibile. Bastetebbe una vigilanza piu' approfondita per una bella pulizia da inganni, da famosità costruita e per alcuni persa nel tempo e risfoderata per l'occorrenza. Potrei dire che la colpa è di chi da loro retta. Ma se non li conosci, credetemi, ci cadi dentro e ti trovi in mutande....direi tanga modello filo interdentale se va bene. Fate un giro per locali durante la settimana e noterete in piu' locali nella stessa sera, stesse facce con il cronometro alla mano, stesse corse per arrampicate sui divanetti, sui tavoli, sulle pareti, spinte da tempo di guerra per porsi in posa per la foto di rito alla torta. Verificherete voi stessi. Restituiamo onore e smalto alla vera movida milanese al piu presto gente! Non fatevi avvolgere da una ragnatela malata. Ridiamo alla movida la sua dignità elimando la parte malsana!

Redazione Ur MIlano

© Riproduzione riservata