Le Cose Che T'ho Imparato Al Teatro Tor Bella Monaca

Le Cose Che T'ho Imparato Al Teatro Tor Bella Monaca

Adattamento e la regia sono di Siddhartha Prestinari

stampa articolo Scarica pdf

Al Teatro Tor Bella Monaca la Prima Nazionale de ‘Le cose che t'ho imparato’ dal 27 febbraio

Nuovo esordio teatrale per la Uao spettacoli che da martedì 27 Febbraio a domenica 3 Marzo porterà in scena al Teatro Tor Bella Monaca di Roma "Le cose che t'ho imparato" di Carlo Picchiotti (autore di testi teatrali e drammaturgo).

L’adattamento e la regia sono di Siddhartha Prestinari che traccia la narrazione scenica sulle note di un noir ma con i toni della commedia. Sul palco ci sono Stefano Ambrogi attore di cinema e teatro che ha lavorato con registi come Carlo Verdone e Carlo Vanzina e Pierfrancesco Pingitore ed Ermenegildo Marciante giovane attore con un importante curriculum artistico all’attivo.

Come spiega la Prestinari:“nello stereotipo di una cella di 16 mq che opprime, indurisce, incattivisce l’anima, si muovono un galeotto ed un imputato che danzano la classica dinamica di vittima e carnefice in un’assenza di tempo in cui realismo e simbolismo teatrale si fondono in un codice dove oltre la paura si parla di vita”.

Ed infatti la storia si svolge in una squallida cella di un carcere di massima sicurezza, dove un giovane pregiudicato dall’aspetto innocuo ed alla sua prima esperienza di detenzione, entra in contatto con un anziano galeotto. Due mondi opposti: l’apparente ingenuità del giovane, si scontra con la feroce durezza del vecchio maturata daranno vita ad un confronto in cui entrambi hanno tanto da imparare.

I costumi sono di Graziella Pera, le scene di Giulia Colombo, il disegno luci di Marco Laudando, il progetto audio di Alessandro Acquaroli, l’aiuto regia di Anna Piscopo e Stefano Mescieri, la produzione esecutiva di Federico Perrotta.

Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 17.30.

Per info e acquisto biglietti 062010579 (dalle 10:30 alle 19:30), mail: promozione@teatrotorbellamonaca.it.

 

© Riproduzione riservata