Federica Monterosso

Federica Monterosso

Ma poi è in te che devi trovare la forza per rialzarti ed andare avanti, proprio come nella musica

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Federica Monterosso nasce ad Aversa nel 1990. Giovane cantante dalle potenti e affascinanti capacità canore, si avvicina al canto e alla musica fin dalla giovane età...
"Alessandro Bellomarini e Federica Monterosso si sono conosciuti in sala di registrazione. Alessandro, insieme al suo collaboratore Daniele Volante erano alla ricerca di una voce nuova a a cui affidare la loro nuova "creatura" per l'estate. La voce giovane, intensa e fresca di Federica ha convinto entrambi a lavorare con lei"
Prima di tutto, racconta chi è Federica Monterosso; come nasce la sua passione per la musica?
Sono una ragazza semplice, solare ed espansiva che ama stare in compagnia delle persone a lei care. Come ogni persona anche io ho i miei difetti: sono orgogliosa e testarda, ma probabilmente sono proprio questi due difetti che mi permettono di andare avanti senza mai demordere. Nella vita molte volte ti vedi sbattere porte in faccia e ricevi delusioni che ti buttano a terra. Ma poi è in te che devi trovare la forza per rialzarti ed andare avanti, proprio come nella musica. La mia passione per quest'ultima è nata nello stesso momento in cui mia madre mi ha dato alla luce. Credo fermamente che sia un dono di Dio che poi scopri lentamente e fa in modo che entri a far parte di un mondo fantastico, ricco di emozioni, belle e brutte ma pur sempre stupende! Con la musica si può raccontare tutto, anche le cose più nascoste, ed è libera alle interpretazioni di ognuno di noi. La musica ti fa volare, c'è poco da fare!!!

La tua famiglia ti ha aiutato ad alimentare questo tuo sogno o hai dovuto fare tutto da sola?

La mia famiglia ha sempre appoggiato ogni mia scelta, giusta o sbagliata che fosse. È anche grazie ai loro sacrifici che oggi sono qui. Si può dire, in un certo senso, che hanno scoperto la passione per la musica insieme alla sottoscritta, prendendola a cuore quasi quanto me. Ho una famiglia meravigliosa alla quale non rinuncerei per niente al mondo e sarò eternamente grata ai miei per tutto quello che fino ad oggi hanno fatto per me e che continuano a fare. In fondo sono le spalle forti di una vita sempre in bilico e l'unico rifugio in cui saprò sempre dove trovare amore vero e puro ogni giorno della mia vita. Con l'occasione li ringrazio ancora e gli ricordo (anche se già lo sanno) che li amo più di me stessa!
Ogni cantante ha dei modelli e/o maestri che segue e da cui trae ispirazione per le sue esibizioni, quale è quello di Federica?
Sono cresciuta con i cd di Mina che mia madre metteva nelle mattine in cui mia sorella ed io non andavamo a scuola. Sono cresciuta con i dischi in vimini di Madonna a casa di Maia, mia nonna. Sono cresciuta davanti ad uno stereo con le cassette registrate da mio padre di Phil Collins e Zucchero. Con l'andare del tempo ho delineato meglio i miei gusti musicali, perfezionando le mie esibizioni ispirandomi a cantanti come Giorgia, Christina Aguilera e Mariah Carey. Però ci tengo a specificare che ogni singola canzone che faccio la cucio su di me, come un vestito su misura. Non voglio essere la copia di qualcuno semplicemente voglio essere me stessa...Federica!
Negli ultimi periodi abbiamo visto che hai avuto l'opportunità di esibirti dal vivo davanti a molte persone in diverse occasioni, cosa hai provato?
Le emozioni che si provano sono molteplici. Prima di salire su un palco ho l'adrenalina che scorre ovunque nelle mie vene ed il cuore inizia a battere velocemente, come se stesse per uscire dal mio petto, con la paura e la speranza di riuscire a dare il meglio di me stessa. Poi una volta sul palco siamo la musica ed io... La gente che mi ascolta da' ancora più carica alla mia esibizione... Infondo sono loro che giudicheranno la mia performance e per me, la cosa più importante, è quella di riuscire a trasmettere... In cuor mio spero vivamente di riuscirci!
Lo show business negli ultimi anni impone ai cantanti, per avere una vetrina, di passare attraverso i talent show: che parere hai a riguardo? 
Credo poco nei talent show, purtroppo. Ci sono tanti talenti che meriterebbero un'occasione in più nella vita, in quel mondo chiamato tv che sembra così lontano. Ma oggi come oggi è diventato troppo difficile. Richiedono prima l'immagine e poi la voce ed alle volte la prima prevale sulla seconda ed i risultati di tutto questo, a mio parere, sono molto scarsi. Tra l'altro ti illudono di false speranze, come se una volta nella vita tu puoi avere l'occasione che cerchi da tanto... Poi arrivi li, dopo ore di trafila, con quale risultato? Un pugno allo stomaco ed un "le faremo sapere". C'è una canzone che cita questa frase :" se non fai televisione del tuo mondo sei il campione". Penso non ci sia frase più motivante di questa. Perché per avere le tue soddisfazioni non è necessario per forza andare in tv e farsi conoscere da tante persone. Puoi riuscire a farti apprezzare sempre, nella vita di tutti i giorni!
Un'altra cosa che sappiamo è che scrivi anche e ti è capitato di essere l'autrice delle parole di alcune tue canzoni; che rapporto hai con la scrittura? 
Mi è sempre piaciuto scrivere. Da piccola (quando ancora la tecnologia non aveva preso il sopravvento) spedivo lettere alla mia migliore amica per farle sapere quanto mi mancasse. È poco che scrivo testi che poi diventeranno parte di una canzone ma è pur vero che questi prendono forma a tutti gli effetti grazie al talento di Luca Sala (autore di "non è l'inferno" di Emma Marrone) con il quale collaboro. Lui fa in modo che quelle parole diventino a tutti gli effetti ARTE! Colgo l'occasione per salutarlo e ringraziarlo... Senza il suo aiuto non so come avrei fatto!
Ogni cantante ambisce a cantare negli stadi, c'è un palcoscenico a cui ambisci?
Bella domanda. Una volta era Sanremo. Adesso vorrei cantare un po ovunque! (non sono vanagloriosa)
Se dovessi adesso scrivere un nuovo pezzo, su quale argomento verterebbe?
In questo momento sicuramente non sarebbe un pezzo ballad. Ci avviciniamo all'estate, la stagione delle stelle e dei sogni. Probabilmente se dovessi scrivere una canzone parlerebbe di questo!
Sappiamo anche che hai in programma l'uscita di un nuovo singolo, ce ne vuoi parlare
Il progetto dell'inedito è nato grazie ad Alessandro Bellomarini e Daniele Volante, con la collaborazione dei "tutta scena". Una squadra formidabile e che funziona alla grande! Il titolo del pezzo è "nulla di più"ed è fresco, frizzante, estivo. Il sound rimane molto impresso. È la tipica canzone che ti accompagna nelle sere d'estate!!!
Progetti per il futuro?
I miei progetti per il futuro non posso svelarveli, sono desideri che ho espresso. Non vorrei non si realizzassero!! Ma posso dirvi l'unica cosa certa e che non cambierà mai... La musica non l'abbandono e non l'abbandonerò per niente al mondo!
Grazie Federica ti auguriamo un radioso futuro nella canzone italiana.

© Riproduzione riservata

Multimedia