Samuele Di Nicolò

Samuele Di Nicolò

Il segreto per emergere in questo mestiere per me è l'originalità. Oggi non basta cantare bene ma serve, anzi, è fondamentale essere unici.

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Unfolding Roma ha intervistato il giovane cantante emergente Samuele Di Nicolò. Classe 1998, ha un primo approccio con il mondo della musica a tredici anni quando, per la prima volta, sale sul palco delle selezioni del Festival di Castrocaro. Nei due anni successivi partecipa come concorrente e raggiunge le semifinali sia nella 56^, che nella 57^ edizione del Festival. La sua esperienza sul palco si consolida attraverso concorsi canori a livello locale.

Nel 2014 pubblica il suo primo singolo “L’uomo del mondo” con relativo video clip musicale disponibile su YouTube. Nel marzo del 2015 arriva in finale al concorso canoro “Incanto Morciano”. Il suo percorso di formazione come artista e interprete continua oltre che con lezioni private attraverso la frequentazione di numerose Master Class di canto con docenti e Vocal coach di rilievo. Da poco è invece uscito il suo singolo “Vuoi farti un giro con me”.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});  

Partiamo da una domanda piuttosto semplice. Chi è Samuele Di Nicolò? Raccontaci un po’ di te.

Io sono un semplice ragazzo di 18 anni che ha sempre avuto una grande passione ed il bisogno di fare musica, che sta provando ad incentrare la propria vita su di essa.

Da poco è uscito il tuo singolo “Vuoi farti un giro con me”. Come nasce questa idea, e cosa vuoi raccontare e trasmettere con questa canzone?

Il singolo è nato con la necessita di pubblicare una canzone estiva che rimanesse il più possibile in testa alla gente e con esso si cerca di raccontare tutto quello che comporta per un giovane l'arrivo della stagione estiva e quindi le varie emozioni la voglia di vivere amplificata al massimo ecc...

Quando hai scoperto la tua passione per la musica e come hai iniziato?

La passione per la musica in realtà non ho mai dovuto scoprirla, sin da piccolino adoravo passare pomeriggi interi a guardare concerti in tv e a cantare le canzoni dei miei artisti preferiti....ho iniziato cantando a vari saggi del mio paese, andando a solcare sempre palchi più importanti per esempio quelli di Castrocaro e nel frattempo però di pari passo ho sempre studiato tecnica e la chitarra.

C’è un’artista particolare che ami e a cui ti ispiri? Cosa ascolta di più in cuffia Samuele Di Nicolò?

L'artista che amo più di tutti è Freddie Mercury....ho sempre ammirato la sua voce ed il suo modo di stare su un palco ed interpretare le canzoni, comunque ce ne sono molti altri che adoro e da cui prendo ispirazione per esempio Dè Andrè,Michael Jackson, Giuliano Sangiorgi. Per quanto riguarda i miei ascolti diciamo che ho vari generi che mi piacciono ma adoro ascoltare i Negramaro, Caparezza, Jon Gomm, Jovanotti, Vasco,Ligabue e le Vibrazioni.

Hai mai pensato di partecipare a un talent televisivo?

Ho sempre valutato l'idea di partecipare ad un talent show ma non mi sono mai sentito ad un livello tale da poter tentare, fino ad oggi ho preferito studiare e formarmi perché io credo che in quel sistema lì sia sottile la differenza tra occasione e carneficina e se ci si va, secondo me bisogna andarci preparati con una personalità artistica ben definita.

Del Festival di San Remo cosa ne pensi. Ha perso il suo appeal negli ultimi anni?

Secondo me negli ultimi anni il festival di San Remo invece sta riguadagnando il suo appeal e penso che sia uno degli eventi più belli al mondo.

Se dovessi scegliere fra un talent e il Festival di San Remo, cosa sceglieresti?

Sceglierei il Festival di San Remo anche se comunque secondo me sono due tipi di esperienza diversa.

Con quale artista ti piacerebbe collaborare in futuro?

In futuro mi piacerebbe molto collaborare con Giuliano Sangiorgi.

Qual è il segreto per emergere in questo mestiere? Quali invece le difficoltà che si incontrano più spesso?

Il segreto per emergere in questo mestiere per me è l'originalità. Oggi non basta cantare bene ma serve, anzi, è fondamentale essere unici. La difficoltà più grande è la grandissima concorrenza perché comunque ci sono milioni di persone che vogliono fare successo alcuni per passione altri no ma comunque è cosi e nella folla bisogna essere abili a distinguersi.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Quando il tuo primo album?

Ancora non lo so per ora mi concentro su questo pezzo e sul prossimo passo da fare poi chissà.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Sto valutando cosa fare ma sicuramente è arrivato il momento di provaci. Intanto vi ringrazio tantissimo per l'intervista e spero che potremo risentirci in futuro!

Valerio De Benedetti

© Riproduzione riservata

Multimedia