Lazio-Cagliari 4-1

Lazio straripante, Immobile schianta il Cagliari. Poker servito

stampa articolo Scarica pdf

Lazio straripante. Una netta vittoria che riscatta i due precedenti pareggi e rilancia le aspirazioni europee della banda Inzaghi. I biancocelesti salgono a 18 punti, al quinto posto solitario accorciando sul Milan, sconfitto ieri a Genova. E' ancora una volta Ciro Show, altre due le reti dell'attaccante, arrivato a otto marcature in dieci partite. La prima dagli 11 metri e il secondo un vero gioiello, roba da stroppicciarsi gli occhi. Una Lazio quadrata, che nonostante le assenze continua a convincere. Questa sera anche dal punto di vista del gioco e del carattere, fin dalle prime battute. Di certo contro un Cagliari tutt'altro che irresistibile, soprattutto in difesa: con le quattro reti subite salgono a nove i gol incassati nelle ultime due giornate dai sardi 

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});  

Buonissimo il feeling tra Keita ed Immobile: i due quando dialogano e si scambiano il pallone mettono in crisi la retroguardia rossoblù. Sono loro due le armi più pericolose di Inzaghi, se girano loro, gira anche la Lazio. Poi Felipe, una partita sottotono rispetto alle ultime uscite, ma condita da un gol da antologia del calcio. Una serpentina tutta calcio champagne e palla nell'angolino. I colpi di un fuoriclasse, che spesso forse, si dimentica delle sue qualità. La ripresa appare come una semplice amichevole, e come lecito aspettarsi, i ritmi calano. Provano ad approfittarne gli ospiti, Borriello sciupa il rigore e di fatto spegne anche le ultime speranze dei suoi. Bene anche Marchetti, fenomenale in occasione dell'intervento sul colpo di testa di Dessena.

 


Le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa: "Dobbiamo continuare a lavorare e migliorarci. Questa è una squadra che ha margini di crescita. Per farlo dobbiamo dare seguito al momento battendo il Sassuolo. Non sarà semplice. Qui hanno vinto nel passato campionato. E poi ci sarà il Napoli prima della sosta. Sono due banchi di prova importanti per noi. La Lazio può migliorare intanto recuperando quei giocatori che sono fuori per infortunio. Ho una squadra votata all'attacco. All'inizio del campionato avevo optato per un altro modulo perché dovevamo crescere fisicamente. Il 4-3-3 richiede un dispendio di energie rilevante, a volte ti sbilancia troppo. Prima non eravamo al massimo, ora stiamo bene, tutti si sacrificano, anche i tre davanti, e cercano di fare filtro. Dobbiamo proseguire su questa strada. Dobbiamo continuare a giocare in questo modo, vincendo le partite e cercando di tenere la posizione. Possiamo divertirci, ho coinvolto tutti. A parte Vinicius, che è arrivato per ultimo, hanno giocato tutti. Remano nella stessa direzione. Penso ci sia una buona atmosfera. Dobbiamo mantenerci cos. Io spero di poter fare una buonissima stagione, certo mi piacerebbe coinvolgere la gente intorno a noi. Devo dire la verità. Domenica a Torino ho visto tanti tifosi, è stato molto emozionante, il settore ospiti era pieno. Questo era un turno infrasettimanale. Speriamo che domenica pomeriggio ci sia uno stadio importante. Abbiamo una partita difficile. Vogliamo battere il Sassuolo e avere più tifosi a spingerci. La terza e ultima partita della settimana è la più dispendiosa, non so se recupererò Milinkovic, veniamo da un bel tour de force. Non so se posso cambiare qualcosa, ma in ogni caso servirà un'ottima partita".

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});  

Il tabellino

LAZIO-CAGLIARI 4-1

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Pati primi 45'ric, Wallace, Hoedt, Radu; Parolo (21' st Murgia), Cataldi, Lulic (37' st Leitner); Felipe Anderson, Immobile (27' st Lombardi), Keita. A disp. Strakosha, Vargic, Basta, Prce, Vinicius, Milinkovic, Kishna, Luis Alberto, Djordjevic, Lombardi. All. Simone Inzaghi

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Bittante, Ceppitelli, Bruno Alves, Murru (24' st Capuano); Isla (10' st Dessena), Tachtsidis, Padoin; Barella; Melchiorri, Borriello. A disp. Rafael, Colombo, Pisacane, Munari, Salomon, Di Gennaro, Giannetti, Sau. All. Massimo Rastelli

Arbitro: Celi (sez. Bari). Ass.: Tonolini-De Meo IV: Di Vuoto Add.: Rizzoli-Sacchi

Reti: 6' pt Keita, 23' pt Immobile (rig), 28' pt Immobile.

Note: Ammoniti: Wallace, Ceppitelli, Tachtsidis.

Fabio Pochesci 

© Riproduzione riservata