ROMA NAPOLI 1 - 2

RISCOSSA NAPOLI ALL’OLIMPICO

stampa articolo Scarica pdf

DOPO TRE SCONFITTE CONSECUTIVE IL NAPOLI TORNA AD ALZARE LA TESTA E RISALIRE IN  CLASSIFICA E NEL MORALE.

La squadra di Sarri doveva dimostrare di non essere in crisi, di non risentire del nervosismo post Juventus e di uscire dall’empasse dei problemi di formazione da mandare in campo. Torna Jorginho dal primo minuto, confermato Rog dopo la bella prestazione di Torino, e poi il solito schiramento del Napoli con nessuna novità in attacco, trio confermatissimo Callejon Insigne Mertens a dispetto delle indiscrezioni della vigilia.

Davanti c’è una Roma alle prese con le scorie post derby di Coppa Italia non del tutto ancora assorbite. Roma con El Shaarawy a far coppia davanti insieme a Dzeko e il ritorno di De Rossi a centrocampo.

Ci sono tutti i presupposti per una bella partita davanti a poco più di trentamila spettatori con arbitro Banti della sezione di Livorno.

Primi minuti con le due squadre a studiarsi senza scoprire troppo le difese e mantenendo un accorto equilibrio difensivo. Rog decide di confermare la buona prestazione dello Juventus Stadium e in mezzo al campo non sente la pressione di un De Rossi voglioso di riscatto dopo l’esclusione nel derby. Primo contropiede del Napoli al 13° con il capitano Hamsik che mette in mezzo per Mertens chi di testa manda fuori. Il Napoli sposta il baricentro della squadra più verso la porta della Roma facendo iniziare la pressione già dagli attaccanti partenopei ai difensori della squadra di Spalletti. Al 17° fallaccio di Rog su De Rossi che comporta il primo cartellino giallo ai danni del giocatore del Napoli. 25° ci prova Callejon da lontano ma la palla finisce sul fondo. Al 26° goal del Napoli su splendida azione targata mister Sarri. Hamsik trova l’imbucata giusta in un corridoio centrale per Mertens che solo davanti a Szczesny lo scavalca con un colpo sotto preciso e stilisticamente perfetto. Il Napoli non segnava all’Olimpico dai tempi di Cavani. Al 31° reazione Roma con , Nainggolan che lancia in profondità El Shaarawy che tira ma Reina si fa trovare pronto. 33° ancora Roma in assedio presso l’aerea del Napoli, Jorginho rinvia corto su Strootman che spara alto da dentro l’area di rigore. 39° contropiede del Napoli con Hamsik che ancore verticalizza per Mertens che segna d’esterno destro, ma Banti annulla per fallo del belga su Fazio. Azione dubbia ma forse Banti ha ragione. Finisce il primo tempo con l’ammonizione di Manolas per fallo su Insigne.

Secondo tempo con la Roma che cerca subito di pareggiare i conti con Nainggolan ma il suo tiro viene deviato da Koulibaly. Ancora il Napoli con una azione “made in Sarri”, Insigne vola a sinistra e crossa sul secondo palo per Mertens, gioco da ragazzi per il giocatore belga ed è 2 a 0. 52° ci prova la Roma, ma il tiro di Perotti a giro viene deviato in angolo da Reina. Al 52° minuto doppia sostituzione per la Roma, escono El Shaarawy e Fazio, entrano Bruno Peres e Salah. La Roma si scopre e al 53° contropiede Callejon con Rudiger che rischia l’autorete. 62° e 63° doppia occasione Roma con Dzeko protagonista, tiro di testa e alto e destro incrociato che finisce fuori bersaglio. 65° ammonito De Rossi per la Roma mentre il Napoli sostituisce Jorginho con Diawara. 70° proteste accese di Sarri che viene allontanato dall’arbitro fuori dal campo. Sarri esce con faccia incredula. 74° esce Mertens infortunato dentro Zielinski. Al 78° si rivede la Roma dalle parti di Reina con Salah che non trova lo specchio della porta. Escono Hamsik e De Rossi per Milik e Paredes. 84° palla per chiudere la partita per Rog che entra in area di rigore calciando col sinistro, salva Szczesny in calcio d’angolo. E mentre il Napoli sembra gestire la partita ecco il goal di Strootman. Perotti s’invola sulla sinistra e crossa al centro dove l’olandese di sinistro infila Reina e la Roma dimezza lo svantaggio. 5 minuti di recupero. 92° Strootman lancia Dzeko e Salah ma i due vengono anticipati da Reina in uscita, 93° assalto di Perotti che tira a giro sul secondo palo, palla fuori di poco con Reina spettatore. Stesso minuto ancora occasione Roma, sempre Perotti calcia da dentro l’area di rigore, devia Koulibly e Reina in controtempo fa un autentico miracolo deviando il tiro sulla traversa. 96° Banti fischia la fine. Vittoria meritata del Napoli e partita perfetta per 85 minuti. Ci sta la reazione della Roma ma alcune pecche difensive restano e sono evidenti. Questo risultato probabilmente consegna lo scudetto alla Juventus, ma permette al Napoli di riavvicinarsi al secondo posto, distante ora soltanto 2 punti. Peccato per quel goal nel finale. Nel computo di una possibile classifica avulsa a fine campionato la rete segnata da Strootman mantiene i giallorossi avanti in caso di pari punti a fine anno grazie alla vittoria della Roma al San Paolo nella gara di andata 2 a 0.

Un po’ di serenità a casa Napoli aspettando il Real Madrid e alcune conferme. Mertens su tutti. Si spera che l’infortunio non sia nulla di grave per il belga, e Rog soprattutto Rog. Partita di livello del ragazzino che si conferma dopo la partita di coppa Italia. Un’unica annotazione da parte di chi scrive: perché uno dei sostituti è sempre Hamsik? Si vuole preservare la forma del capitano? Non regge più i novanta minuti? Queste domande meglio farsele quando si porta a casa una vittoria importante che porta tranquillità a tutti, presidente, società, mister, giocatori e soprattutto tifosi.

ROMA-NAPOLI 1-2 (0-1)
ROMA
(4-2-3-1): Szczesny - Rudiger, Manolas, Fazio (7' st Bruno Peres), Juan Jesus - De Rossi (34' st Paredes), Strootman - Perotti, Nainggolan,El Shaarawy (7' st Salah) - Dzeko.
NAPOLI (4-3-3): Reina - Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam - Rog, Jorginho (21' st Diawara), Hamsik (34' st Milik) - Callejon, Mertens (29' st Zielinski), Insigne. 
Arbitro Banti
Reti: 26' pt, 4' st Mertens, 44' st Strootman
Note: ammoniti Rog, Fazio, De Rossi, Perotti. Al 25' st espulso il tecnico del Napoli Sarri. Spettatori 30.909. 

Giuseppe Calvano 

© Riproduzione riservata