Arkeda Open House Napoli

Appuntamenti itineranti nel cuore della città con la partecipazione straordinaria di realtà come Archielle, Studio Keller architettura, Ars Constructa e X-Studio

497
stampa articolo Scarica pdf

E’ il 30 Novembre, Arkeda Open House 2017, anteprima fuori salone di Arkeda (dall’1 al 3 dicembre alla Mostra d’Oltremare), e a cui è legata, ma è anche un esperimento, prodromo di un itinerario trasversale, con destino di crescita, che l’anno prossimo distribuito su più giorni condurrà diffusamente, tra grandi e piccole architetture. Per fare ciò e mantenere il taglio di esclusività, quest’anno parteciperanno all’Open House 4 strutture tra decine di realtà, e che accoglieranno i primi ospiti del nuovo evento che esalta l’architettura in una città dove l’unicità è di casa, anche solo per la conformazione morfologica del territorio urbano. L’idea di trasformare in visita, i luoghi di creazione e quelli abitativi degli architetti, nasce dalla consapevolezza delle giornaliste Annalisa Tirrito e Daniela Ricci che non a tutti è concesso di poterne godere, da qui la volontà di spettacolarizzare una professione così nobile, a cui tutti ricorriamo prima o poi nella vita.

Il percorso no stop itinerante, cosi concepito, permette a tutti gli invitati di visitare le varie location, dalla mattina alla sera, in convivialità. Gli appuntamenti cominciano, alle ore 11,30 da ARCHIELLE/ dagli architetti Lia Chiaiese & Elena Masullo, in Via Arco Mirelli 33, Napoli, open fino alle 14. Tra i primi studi a Napoli ad utilizzare la tecnica dell’Home Staging, diffusissima negli Stati Uniti, Archielle si è specializzato negli ultimi anni in B&B e Case Vacanze, dal concept all’allestimento finale. I progetti rispondono spesso al binomio Low Cost/High Impact, con predilezione per il riuso e reinterpretazione dell’anima dei luoghi.

Dalle 14,00 alle 18,00 allo STUDIO KELLER ARCHITETTURA/dell’architetto Antonio Martiniello, in Via Foria, 106i, Napoli.  Dove lo spazio progettato da Keller Architettura sviluppa la volontà di aprirsi come un luogo in cui diverse esperienze artistiche trovano spazio fisico di confronto, scambio e crescita reciproca. L’intento comune di questo progetto è la ricerca della bellezza, dell’armonia, di condivisione e divertimento. L’Architetto Martiniello laureatosi all’Università di Napoli “Federico II“, dopo un periodo di studio presso la Technische Universitat di Graz, e dopo essersi trasferito in Austria dove ha lavorato per diversi studi di progettazione, fonda KellerArchitettura e dal 2000 torna in Italia con sede a Napoli.

Dalle ore 17,00 alle 20,00 l’itinerario no stop continua da ARS CONSTRUCTA/ dell’architetto Alfredo Ciollaro, in Via F. Cilea, 136, Napoli. Casa e studio dove luce, forme, colori, cura del dettaglio sono tutto quello che serve per valorizzare la qualità dello spazio in cui "immergersi" nel proprio quotidiano. Ars Constructa- l'arte del costruire, da cui il concept base dello studio di architettura, vanta un'esperienza di oltre vent'anni nella progettazione, ristrutturazione, riqualificazione e restauro di edifici dal residenziale agli spazi publici, interpretando le infinite possibilità del vivere di oggi.

Infine dalle 18.30 alle 22.00 da X-STUDIO/ di Flavio Di Fiore e Anna Fresa architetti, in Via Santa Teresa degli Scalzi, 76 Napoli. Uno spaccato napoletano di grande impatto X-Studio, nato oltre venti anni fa a Napoli in un loft nel quartiere liberty di Parco Margherita, e che oggi ha sede nel monumentale Palazzo Principi Albertini di Cimitile nei pressi del Museo Archeologico Nazionale, dove gli architetti di Fiore e Fresa vivono lo spazio antico tra interni e terrazzo, ottimizzato in una concezione moderna e conviviale. 


© Riproduzione riservata