Mauro Minieri

Mauro Minieri

Trasmetto una forte adrenalina musicale

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Mauro compimenti per come inizi le tue serate;sei sempre cosi grintoso?

Anche dopo tanti anni (per la precisione 25) di questo mestiere ancora provo una grande emozione nel esibirmi,cerco sempre di dare il massimo e trasmettere più carica possibile per una forte “adrenalina musicale” .

Come interpreti la tua musica,come avviene la ricerca dei brani?molti sono di tua produzione?

Personalmente io la MUSICA la interpreto come EMOZIONI / BRIVIDI / LA MASSIMA ESPRESSIONE DELL’ANIMA // amo tutta la musica pur che dia EMOZIONI.La mia ricerca dei brani abbraccia un pò di generi dalla PROGRESSIVE HOUSE / ELECTROHOUSE / HOUSE / DEEP HOUSE // mi capita di suonare certamente anche DEI MIEI BRANI

Un dj di cosa ha paura quando sale sul palco?

Io personalmente non provo paure ma prima di salire sul palco, cerco solo molta concentrazione per saper leggere bene la serata “devo per poi agire di conseguenza”.. ogni serata è diversa e richiede la massima preparazione e professionalità.

Con quali musiche sei cresciuto,quali hanno accompagnato la tua formazione,la tua adolescenza?

Ho iniziato nel 1988 ad avvicinarmi a questo mestiere di DJ sono cresciuto con l’ondata della musica precedente agli anni 80 piena di grandi melodie e brani stupendi che hanno segnato quel periodo “magico” musicale per citarne una IMAGINATION JUST AN ILLUSION // per poi negli anni 90 periodo molto pieno per me di serate e produzioni come SNAP RHITHM IS A DANCER / CORONA THE RHITHM OF THE NIGHT //

Sogni di suonare su palchi importanti?

Quando ho iniziato e fino agli anni 90 era impensabile che un dj si potesse esibire con grandi PLATEE ( Palazzetti,arene,stadi) ma con l’avvento di nuove”mode”Vedi TOMORROWLAD oggi tutto è possibile e naturalmente anche io sogno grandi platee.

Riesci a coadiuvare famiglia e lavoro,quando la musica non è più passione....?

Per me questo è un vero e proprio lavoro faccio solo questo, non ti nascondo che nella vita sentimentale ho avuto alcuni problemi per mantenere un rapporto duraturo,è comunque complicato trovare il giusto equilibrio tra il lavoro (qualunque sia) e l’amore .

Il concetto di formazione ,dove hai cominciato a suonare ti ricordi la tua prima volta?

Ho iniziato nel 1988 facendo come tutti, le prime feste private di amici per poi nel 90 il primo locale a Roma “Le Stelle” locale storico; e da li non mi sono più fermato fino ad oggi. La mia prima serata vera e stata appunto alla discoteca che ti ho citato prima una grande emozione che ha segnato profondamente la mia vita professionale e di vita.

Come si abbatte la concorrenza,come si abbattono gli improvvisati di questo mestiere?

Con l’avvento della tecnologia e dei computer oggi la musica e facilmente accessibile a tutti anche ahime per suonarla , basta avere un pc ed un programmino che anche un “tredicenne” può comporre e produrre, questo a fatto si che dj come noi con tanta esperienza alle spalle ci troviamo davanti di di tutto (senza togliere nulla a nessuno per carità) , però e diventata tutto alla portata di tutti, e la famosa GAVETTA non esiste più l’esperienza che è alla base di qualsiasi lavoro ...io ne ho fatta poi se hai anche le qualità il tempo ti darà il giusto valore per combattere questa grande ondata di dj improvvisati che dire ..stiamo nelle mani dei Proprietari e degli organizzatori che puntino maggiormente al professionista come me.

Sai miscelare molto bene i tuoi brani,sei anche cosi bravo in cucina?

In cucina me la cavo benino diciamo vivendo da solo sia per necessita che per il piacere di cucinarmi qualche piatto particolare ho imparato ..me la cavo dai. (ride)

Hai passioni non legate alla musica,ti piace anche fare altro nella vita?

Passioni particolari oltre la musica diciamo che quando ho un’oretta tranquilla mi divertono i videogiochi, xbox,mi piacciono molto i giochi (quelli non adatti ai bambini),leggo libri di storia magari me ne porto qualcuno quando riesco a farmi delle belle passeggiate nei bellissimi parchi di Roma.

© Riproduzione riservata

Multimedia