Daniele Monacò

Daniele Monacò

Ognuno deve seguire la strada che sente propria.

stampa articolo Scarica pdf

Il primo incontro con il tuo strumento musicale quando?

A 17 anni, ricordo che andai a comperare uno strumento economico a via del Corso, da Ricordi, con mio padre. Ero veramente felice!

Mi puoi raccontare il tuo primo concerto?

Classico concerto estivo nella parrocchia di quartiere,con i compagni di scuola, anche quella fu una giornata memorabile.

I tuoi genitori erano felici di questa tua scelta;oppure ti hanno assecondato in tutto?

Insomma… non molto… erano convinti che fosse più che altro un "vezzo", ma quando hanno visto che avevo intenzione di fare sul serio forse si sono messi un po' paura. Come al solito i genitori si aspettano una carriera professionale di un certo tipo e comprendo che questo tipo di scelte possano in loro generare ansie, però, comunque, ognuno deve seguire la strada che sente "propria".

Chi sono ad oggi i migliori "bassisti"italiani i sopratutto tanti sono sopravalutati?

Posso dirti che ammiro da sempre il "Gallo",bassista di Vasco Rossi, strumentista con un suono roccioso ed un timing esemplare! Molto bravi, secondo me, sono anche Roberto Drovandi degli Stadio,Faso (Elio e le Storie Tese) e poi i blasonati turnisti Cesare Chiodo, Dino D'Autorio e Davide Romani.

Il tuo amore per la musica ti ha portato a lavorare anche in una società che si occupava di "Sicurezza"nei concerti:puoi raccontarci quell'esperienza?

Che ti devo dire? Penso che sia stata una vera e propria scuola di vita! Inoltre mi ha permesso di osservare da vicino i meccanismi di produzione di un evento musicale nonché godermi da vicino le performance di una serie infinita di grandi musicisti. E poi, come tu ben sai ce ne sarebbero da raccontare… di tutti i colori!

Ti piace essere ricordato come un ottimo musicista,un giorno insegnerai magari a giovani allievi?

Veramente non ho intenzione insegnare,non è un'attività che allo stato attuale m'interessi particolarmente.

In questo momento che progetti stai realizzando;quelli futuri?

In questo momento sto sviluppando un progetto musicale tecnologicamente innovativo del quale però non posso parlare ancora esplicitamente. V'invito a connettervi con la fanpage della mia band https://www.facebook.com/ttpinkfloyd per aggiornamenti!

Quali sono le paure di un musicista..... ?

Credo che in questo periodo di crisi siano paure comuni a quelle degli altri lavoratori autonomi, ovvero rimanere a casa senza ingaggi,ma comunque bisogna darsi da fare e tirare dritto!

Sesso,droga e rock n' roll..........sfatiamo questo mito.....

Beh, un po' di verità c'è, anche se oggi il music-business esige una maggior professionalità ed un maggior rigore nello svolgimento del proprio lavoro, motivo per il quale troppi eccessi possono nonessere più ammessi… ed inoltre poi si dice che le droghe non siano più quelle di una volta…

Nel tuo prossimo futuro sogni qualcosa di speciale per la tua carriera?

Mi piacerebbe fare un paio di tournée di alto livello,con un artista "top-ten" e poi dedicarmi alla produzione.

© Riproduzione riservata