Uguale Velocità

Nuovo videoclip e tour europeo per Darman

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

DARMAN

“Uguale Velocità”

è il titolo del nuovo videoclip

https://youtu.be/Mdi4vxaKSnc

A fine aprile parte tour europeo: prime due tappe in Spagna, poi Portogallo, Belgio, Olanda, Polonia, Francia, e UK.

"Uguale Velocità” è il titolo del nuovo videoclip del cantautore Darman, disponibile su YouTube a partire dal 23 febbraio. A fine aprile partirà dalla Spagna il tour Europeo, ecco le prime date:

26 aprile - Vigo (ES) - La Fabrica de Chocolate

27 aprile - Meiro (ES) - Novo Labranza

28 aprile - Leiria (PT) - Teatro O Nariz

11 maggio - Genk (BE) - Colosseum

12 maggio - Hengelo (NL) - Innocent

24 maggio - Cracovia (PL) - Chicago Jazz

27 maggio – Chateau -Thierry (FR) - Le Bacchus

03 giugno - Glasgow (UK) - Nice N Sleazy

02 novembre - Vigo (ES) - El Ensanche

03 novembre - Valencia (ES) - Sala Novelty

Il brano “Uguale Velocità”, estratto da “Segale Cornuta”, album rock alternative, psichedelico, noise uscito per Ayawasca Sciamani Musicali, è la perfetta traccia finale di un disco, un brano strumentale fluente, persuasivo e ipnotico: “nato prendendo ispirazione dall’incapacità dell’essere umano di rapportarsi con rispetto e venerazione verso ciò che lo circonda, sia essa materia animata o inanimata, ‘Uguale Velocità’ è una riflessione su ciò che realmente conta nell’esistenza del Creato: ogni singola particella, anche la più microscopica, che compone la materia e l’antimateria dell’Universo, la nostra infinita casa che, in fondo, misconosciamo nella quasi totalità. Merita di essere anche l’ultimo singolo estratto dall’album, il giusto passaggio di consegne tra il Darman che è stato/è e quello che sarà”, racconta il cantautore calabrese

Arco Parentela, che ha curato l’animazione, fotografa così il video: “Rami sinuosi, conchiglie e figure stilizzate creano un'unica forma che si scopre piano piano, accendendosi di colori e riflessi caleidoscopio. L'immagine che si svela per intero trasmette il messaggio del pentimento dell'umanità nei confronti della Terra tornando ad essere in simbiosi nell'universo."

“Un’opera che rappresenta lo stato meditativo che tutti noi potremmo ottenere attraverso le piante sacre e rappresenta il percorso microscopico degli altri regni in cui tutti gli esseri potrebbero incontrarsi e amarsi", conclude Ana-Maria Terr, che del video ha realizzato l’illustrazione.

© Riproduzione riservata

Multimedia