Young Boys 2 Juventus 1 A Berna La Vecchia Signora Rimane Gelata.

Young Boys 2 Juventus 1 A Berna La Vecchia Signora Rimane Gelata.

I bianconeri nonostante la sconfitta passano come primi grazie al regalo del Valencia che batte in casa il Manchester United.

stampa articolo Scarica pdf

La Juventus fa visita a Berna, la casa dello Young Boys, per l’ultima partita della fase a gironi.

I bianconeri cercano il primato nel girone mentre gli svizzeri vogliono chiudere al meglio l’avventura europea.

Nel primo tempo sembra non esserci “gara”, la Juventus fa girare bene pala e crea occasioni da gol; dopo solo 15’ Ronaldo lasciato solo prova a sbloccare il risultato con un gran destro che però finisce a fil di palo, il portoghese avrà altre due occasioni da gol una su tutte gli capita sotto porta, ancora una volta lasciato completamente solo in area, non ha la freddezza che lo contraddistingue e di sinistro calcia alto.

La vecchia signora tiene alti i ritmi di gioco e sfiora ancora una volta il vantaggio, questa volta è Douglas Costa che servito da Mandzukic non riesce a centrare la porta col sinistro.

Lo Young Boys spettatore per quasi tutto il primo tempo, sfrutta un pasticcio difensivo tra Douglas Costa e Alex Sandro, il terzino brasiliano dopo aver perso il controllo della palla atterra un giocatore svizzero in area costringendo l’arbitro a fischiare il tiro dagli undici metri.

Sul dischetto Hoarau sfida Szczesny che intuisce e devia sul palo la palla che entra comunque in rete sbloccando il risultato a favore degli svizzeri.

Verso la fine del primo tempo la Juventus prova ad andare all’intervallo con almeno il pari; la punizione di Bernardeschi viene ribattuta dalla barriera e finisce sui piedi di CR7 che al volo sfiora il palo alla destra dell’estremo difensore che nell’occasione era rimasto immobile.

Dopo 3’ di recupero l’arbitro mandava le squadre al riposo con la Juventus a sorpresa in svantaggio.

Nella ripresa i bianconeri vanno subito vicini al pareggio con un colpo di testa di Alex Sandro deviato da Hoarau sulla traversa, e con un colpo di testa di Mandzukic da buona posizione però troppo debole, in mezzo c’è la risposta dello Young Boys che non si fa attendere e Fassnacht lasciato colpevolmente libero da Bonucci di testa non riesce ad angolare facendosi parare il tiro da Szczesny.

La vecchia signora è entrata bene in campo nel secondo tempo e con lo spirito giusto, ma un contropiede svizzero si rivela fatale, Hoarau lanciato a rete sfida Bonucci in un uno contro uno, il difensore italiano invece di mandarlo sull’esterno temporeggia e lo lascia calciare verso la porta, il tiro si infila sul primo palo che trafigge Szczesny.

Il secondo gol scuote i bianconeri che si affacciano nella metà campo avversaria con più frequenza con Douglas Costa in un occasione il tiro del brasiliano viene bloccato a terra senza problemi, nell’altra occasione la conclusione di collo esterno non gira abbastanza spegnendosi fuori, nell’intermezzo una rovesciata di Hoarau con però non crea problemi alla retroguardia bianconera.

Nel finale di gara gli attacchi della squadra di Allegri si fanno sempre più frequenti e pericolosi; Ronaldo di testa colpisce il palo e poi dopo una bella azione di Douglas Costa serve a Dybala un pallone che l’argentino scaglia all’incrocio dei pali siglando la rete del pareggio che però il direttore di gara annulla per presunta posizione di fuorigioco di CR7 che è nella visuale del portiere svizzero.

L’ultima occasione del match avviene sugli sviluppi di calcio d’angolo battuto da Bernardeschi, l’esterno trova al centro dell’area Bonucci, il colpo di testa finisce tra le braccia di Wolfli.

La Juventus esce sconfitta nel gelo di Berna ma passa comunque come prima grazie al regalo del Valencia che batte per 2 a 1 il Manchester United.

Nonostante la vittoria però i bianconeri non hanno disputato un’ottima partita, hanno concesso due gol su due disattenzioni difensive e sotto porta hanno sbagliato troppi gol, aspetto da migliorare per continuare l’avventura europea.

Adesso arriva la sfida di Torino e bisognerà essere concentrati per affrontare al meglio il Derby.

YOUNG BOYS-JUVENTUS 2-1

MARCATORI Hoarau (r) al 30' p.t. e al 23' s.t.; Dybala al 35' s.t.

YOUNG BOYS (3-4-1-2) Wolfli; Camara, Lauper, Benito; Mbabu, Sow (Wuetrich dal 46’ s.t. ), Aebischer, Garcia; Fassnacht (Bertone dal 35’ s.t.); Hoarau, Ngamelu (Schick dal 39’ s.t). A disposizione: Von Ballmoos, Seydoux, Assalé, Nsame.

All. Seoane

JUVENTUS (4-3-3) Szczesny; Cuadrado (Alex Sandro dal 23' p.t.), Rugani, Bonucci, De Sciglio (Dybala al 27' s.t.); Pjanic (Emre Can dal 20' s.t.), Bentancur, Bernardeschi; Douglas Costa, Mandzukic, Cristiano Ronaldo. A disposizione: Perin, Chiellini, Matuidi, Kean.

All. Allegri

ARBITRO Stieler

NOTE Ammoniti: Camara al 17', Bernardeschi al 20', Garcia al 27', Woefli al 38' s.t. Recuperi: 3’ p.t., 4’ s.t.

Valerio Mirata

© Riproduzione riservata