Slice Of Heaven Il Terzo Album Strumentale Di Maurizio Vercon

Slice Of Heaven Il Terzo Album Strumentale Di Maurizio Vercon

Dopo "Everything Is Here" del 2006 e "For You" del 2008 ecco "Slice Of Heaven" il terzo capolavoro.

303
stampa articolo Scarica pdf

Maurizio Vercon è uscito il giorno 11 novembre con il terzo album strumentale dal titolo “Slice Of Heaven”.Maurizio è un chitarrista, produttore e arrangiatore triestino, ha iniziato a suonare per amore della musica da autodidatta, suonando diversi stili.Attualmente è il chitarrista del International Tribute Elton Jhon Show.Numerose le pubblicazioni con Rai Trade, Gazzetta e Messaggero, nel 2006 la sua canzone “Too much easy but not easy” viene scelta come sigla del programma “speciale mondiali” in onda su Rai 2.Numerose le collaborazioni con artisti come Luca Colmbo (Nek, Ramazzotti, Sanremo..), Maurizio Solieri e Andrea Innesto (Vasco Rossi), Ricky Portera (L. Dalla, Stadio, Bertè) per citarne alcuni.Il disco è interamente strumentale il che vuol dire che non c’è la parte cantata, ad eccezione dell’ultima traccia “Purple Rain” dove la voce di Andrea Andy Longo appare nei cori.Il disco viene presentato molto bene, ogni canzone, seppur strumentale, è diversa dalle altre ma mantenendo sempre lo stesso tocco, lo stesso stile che contraddistingue Maurizio.Il genere che viene riprodotto è prettamente rock, con qualche sfumatura che va dal Country Rock al Funky passando per l’elettronica presente nella canzone “Atmo”.Gli artisti presenti nel disco danno tutti quel tocco in più ad ogni traccia; partiamo dalla batteria che in questo album è come un metronomo, da il tempo senza sbagliare mai nemmeno un secondo, lo stile è preciso e pulito, belli anche i suoni delle pelli, i piatti non sovrastano gli altri suoni presenti, un connubio perfetto che lega il tutto.Il basso segue la linea della batteria, suoni puliti e precisi senza strafare, il ritmo viene scandito alla perfezione e si mette in luce all’inizio delle canzoni “Caro Sello” e “11-11” con un piccolo assolo, una chicca molto gradita.La chitarra diciamo che è un po’ la prima donna di questo disco, a tratti ricorda un po’ Carlos Santana con il suo virtuosismo e gli assoli; si sposa in maniera sublime con il resto degli strumenti e completa in modo splendido questo album.Il disco è un successo assicurato, ottimo come sottofondo ma anche se si vuole una scarica di energia oppure anche solo per ascoltare un po’ di musica fatta bene.Le doti e le abilità tecniche non si discutono ogni artista ha dato il suo contributo per realizzare questo disco.

Maurizio ha un grande talento, lo ha dimostrato e lo sta dimostrando uscendo con un album capolavoro.

Chapeau!

PLAYLIST

1-Vita feat Luca Colombo

2-Valzer

3-Indians feat Ricky Portera

4-My Godness feat Charlie Morgan

5-Eric feat Charlie Morgan

6-Beck'O

7-Bolero

8-Atmo

9-Funk feat Fabio Valdemarin

10-Caro Sello

11-11:11 feat Charlie Morgan

12-The Last

13-The Witch

14 - Purple Rain (Prince) Charlie Morgan (Drum) Andrea ANDY Longo (Voice)

Valerio Mirata.

© Riproduzione riservata