LAZIO 1 JUVENTUS 2 LE PAGELLE E I TOP E FLOP

La Lazio domina ma alla fine esce sconfitta, nella Juventus decisivi i cambi.

stampa articolo Scarica pdf

LAZIO 1 JUVENTUS 2

Alla Lazio non basta una partita quasi perfetta, la Juventus soffre ma porta a casa 3 punti pesantissimi.

Pagelle:

Lazio:

Bastos 5, Wallace 6, Radu 5.5, Parolo 6.5, Milinkovic Savic 6, Lucas Leiva 6.5, Luis Alberto 6.5, Lulic 5.5, Correa 6.5, Immobile 5.

All. Inzaghi 7.

Juventus:

Szczesny 7: Tiene a galla i bianconeri per tutto il primo tempo.

De Sciglio 5.5: Non bene nella prima frazione, meglio la seconda parte di gara.

Bonucci 6: Nonostante il problema alla caviglia resiste per 40 minuti.

Chiellini 6: Entra per Bonucci, fatica un po’ su Immobile ma alla fine se la cava sempre con la sua prontezza.

Rugani 6: Ogni tanto commette qualche fallo di troppo, bravo a salvare la palla di Immobile diretta in gol.

Alex Sandro 6: Copre bene e regge in difesa, meno propositivo del solito in fase offensiva.

Emre Can 4.5: Forse era fuori posizione, perde un sacco di palloni e soffre di continuo e per concludere insacca nella propria porta il gol del vantaggio biancoceleste.

Matuidi 5: Soffre tanto e gioca male. Fuori partita.

Bernardeschi 6.5: Entra per Matuidi e da spinta sulla fascia, mette il turbo nell’azione del pareggio. Rianima la Juventus.

Bentancur 5.5: Non convince molto, lento nelle letture.

Douglas Costa 5.5: Corre e lotta si ma non come al solito.

Cancelo 7: Entra per Douglas Costa e segna, si procura il rigore e si divora il gol del 1-3 per eccesso di altruismo.

Dybala 5.5: Si muove a tutto campo con meno qualità rispetto al solito Dybala.

Ronaldo 6.5: Non è ancora al top di condizione ma dal dischetto riscatta l’errore di Verona regalando alla Juventus 3 punti fondamentali.

All. Allegri 6.5: Sbaglia alcune scelte iniziali ma rimedia come sempre con i cambi che sistemano una Juventus fino a quel momento imbarazzante.

Top e Flop.

Lazio:

Top.

Luis Alberto: Lo spagnolo torna in fase difensiva con voglia ed è sempre bravo a trovare Immobile e Correa, accompagna l’azione e va spesso al tiro. Con un po’ di fortuna in più avrebbe potuto chiudere la partita.

Flop.

Lulic: Bravo per 70’ ma nel finale pecca di lucidità e atterra ingenuamente Cancelo prima che il portoghese posso ricevere la palla; un Lulic più lucido si sarebbe accorto che Cancelo era in netta posizione di fuorigioco e lo avrebbe lasciato andare.

Juventus:

Top.

Szczesny: Senza di lui la gara si sarebbe chiusa prima del 65’, ma il polacco compie almeno 3 interventi decisivi; uno su tutti sulla conclusione di Parolo da dentro l’area di rigore si oppone a mano aperta evitando un gol quasi sicuro.

Flop.

Emre Can: Non è nella sua posizione abituale è vero, ma il tedesco sbaglia troppo in fase di regia, si prende un ammonizione per fallo tattico dopo aver perso palla e per finire insacca nella propria porta il gol del vantaggio biancoceleste.

Valerio Mirata

© Riproduzione riservata