La Dolce Vita Delle Fettuccine All'Alfredo

La Dolce Vita Delle Fettuccine All'Alfredo

Rievocazione degli anni '50 al ristorante “Il Vero Alfredo” per festeggiare il National Fettuccine Alfredo Day, uno dei piatti simbolo del Made in Italy nel mondo

stampa articolo Scarica pdf

Se come si dice sempre “Buon sangue non mente” allora non c’è molto da meravigliarsi del successo di quelle “Fettuccine” che Alfredo di Lelio inventò nel 1908 e che sono arrivate ai giorni nostri grazie all’averle tramandate prima al figlio Armando e poi al nipote Alfredo che insieme alla sorella Ines ha reso il ristorante “Il vero Alfredo” in piazza Augusto Imperatore, 30 un pezzo di storia di Roma conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

Proprio come allora il condimento per le fettuccine continua ad essere burro e parmigiano di prima qualità per un’estasi di sapore che fa della maestria e della semplicità le sue armi vincenti. Non a caso non c’è divo di Hollywood, personaggio della cultura, dello spettacolo e della politica nazionale e internazionale che in visita alla Capitale, non abbia mangiato al ristorante lasciandosi poi immortalare da una foto che poi andava ad arricchire le pareti del locale.

Infatti, la galleria comprende fra le tante immagini quelle degli Onassis, dei Kennedy, Walt Disney, Hitchcock, Ingrid Bergman, Anna Magnani, Fernandel, Roman Polansky, Sergio Leone, Orson Welles, Sophia Loren, Frank Sinatra, Ginger Rogers, Ringo Star, Harry Belafonte.

E il prossimo 7 febbraio, in occasione del National Fettuccine Alfredo Day, ovvero la giornata che qualcuno anni fa negli Stati Uniti decise di dedicare a questo piatto che è diventato uno dei simboli del Made in Italy, Ines Di Lelio e la sua famiglia festeggeranno i 111 anni delle “bionde al doppio burro” come amabilmente suo nonno Alfredo chiamava la sua creazione.

Un compleanno che avrà come tema la “Dolce Vita” periodo in cui tutta Hollywood e il grande cinema italiano frequentava questo locale, con anche la speranza, forse, che Roma possa tornare agli splendori di quegli anni rivelando tutto il fascino di una delle città più belle del mondo.

A impreziosire la serata sarà Giandomenico Anellino, noto artista di fama internazionale, soprannominato dalla stampa “l’uomo orchestra” e “il disegnatore di musica”, che negli anni ha collaborato in qualità di chitarrista, arrangiatore e direttore d’orchestra con i più grandi nomi della musica italiana ed internazionale come Baglioni, Cocciante, Ranieri, Dionne Warwick, Annie Lennox, Brian Adams, Lionel Ritchie.

La serata su invito prevede già la presenza degli ex grandi della Lazio Pino Wilson e Giancarlo Oddi, il pugile Giovanni De Carolis, il celebre dog trainer Massimo Perla, Gennaro Cannavacciuolo, Philippe Boa, Nadia Rinaldi, Antonio Flamini, Roberta Giarrusso, Roberta Beta, Jane Alexander, Milena Miconi, Luca Magnani, Avio Focolari, Enrica Bonaccorti, Eleonora Vallone, Valerio Rota, Emiliano Sciullo, accolti da due modelli che evocheranno la famosa scena di Vacanze Romane su una Vespa 50 d’epoca.

Ma l’arma vincente della famiglia di Lelio non è solo la gastronomia ma l’avere saputo in tanti anni accogliere ogni cliente con un gusto genuino e diretto in un’atmosfera intima e familiare.

                                                                                                    Rosario Schibeci 

© Riproduzione riservata