Pensione Serena

La recensione dello spettacolo firmata da Antonello Tavoletta

435
stampa articolo Scarica pdf

Dal 22 al 24 Febbraio, al Teatro degli Eroi di Roma, andranno in scena le repliche di "Pensione Serena", la brillante commedia dal risvolto mistery, scritta da Paola Nicoletti e Alessandro Bellomarini con la regia di Pier Luigi Nicoletti e interpretata da Simonetta Milone, Titina Maroncelli, Lucia Mangoni, Elena Verde, Vera Beth, Alessandra Izzo, Eleonora Salvadori, Patrizia Bellucci, Fabrizio Rossi e Fabio Notaro.

Una trama fresca e avvincente che mette in risalto con toni leggeri ma mai banali, le turbe, gli eccessi, le fissazioni e le paure dell'epoca moderna, affibbiandole, con ilare antitesi a delle donne non più giovanissime che, grazie alla loro assidua frequentazione alla palestra in cui sono iscritte, vincono una vacanza premio in una bizzarro pensione di Ischia, gestita dalla attempata proprietaria Serena e dalla buffa e svogliata cameriera Titina. Il soggiorno sull'isola sarà il motore che permetterà alle signore di scoprire i propri difetti, imparando a gestirli, comprendendo l'importanza dell'amicizia e della solidarietà verso il prossimo. Il tutto, contornato dal mistero di una porta chiusa che non può essere assolutamente aperta. Uno spettacolo da non perdere, anche grazie alla brillante penna degli autori, la sapiente regia e il talento indiscusso degli attori.Talento indiscusso degli attori e le musiche del grande Tony Esposito

Antonello Tavoletta

© Riproduzione riservata