Sky Ora Basta : Rispetto Per I Tifosi

SOLITA SKY, ENNESIMA SCENETTA DI CATTIVO GUSTO . LA LAZIO PRESA DI MIRA DURANTE LA DIRETTA DEGLI OSCAR.

stampa articolo Scarica pdf

SOLITA SKY, ENNESIMA SCENETTA DI  CATTIVO GUSTO . LA LAZIO PRESA DI MIRA DURANTE LA DIRETTA DEGLI OSCAR.

Presto nelle sale italiane , “LAZIO”, del regista Matteo Rovere, …“ E’ la storia della colf di Sora di Chinaglia, che a metà degli anni '70 lo molla per andare a lavorare per Bruno Conti. E qui scoppia una faida ma tutta ambientata nel mondo della Lazie..." ne viene data la notizia in anteprima durante la Notte degli Oscar , in diretta su Sky, dal presentatore Francesco Castelnuovo e dall’attrice Michela Andreozzi; il tutto condito da una grafica raffigurante un gregge di pecore sotto al Colosseo.

Non è la prima volta che Sky prende di mira la squadra Biancoceleste e i suoi tifosi e sono sicura che non sarà neanche l’ultima e pur di mettere in scena questo teatrino si è arrivati a parlare della Lazio in una serata che non aveva nulla a che fare con il calcio.

Mi domando, come può un canale satellitare schierarsi in questo modo, e soprattutto mi preoccupa la totale mancanza di professionalità di tutti i presenti in studio .

Sceneggiata squallida e di cattivo gusto che, come era facile immaginare ha scatenato un putiferio.

In pochissimo tempo sono arrivate le reazioni dei tifosi Biancocelesti, la Andreozzi finisce nel ciclone, nel mirino di una tifoseria che è stanca di essere sempre presa di mira e sui suoi profili social vengono scritti commenti di ogni genere, non sempre ripetibili, forse esagerati.

Proprio questa forte reazione ha spinto il portavoce della società Biancoceleste Arturo Diaconale ad intervenire sulla questione a Lazio Style Radio: “Al di là dell’attrice che si è messa a scherzare in modo non adeguato su una faccenda di cui non conosce nulla… chi prende in giro la Lazio in questo senso non conosce la storia”.

E continua: “Ma c’è un altro aspetto che va sottolineato: la Lazio è una società quotata in borsa e una delle maggiori società europee e certi scherzi a volte possono apparire come un danno di immagine…i responsabili di certe emittenti facciano attenzione a quello che si dice e ai modi in cui si dicono le cose. Nel mondo della comunicazione, ogni attentato all’immagine diventa un danno enorme che va difeso.”

Anche De Martino, il responsabile della Comunicazione della SS Lazio interviene sulla questione, puntando l’attenzione sul fatto che la presa in giro provenga da una piattaforma come Sky, contro la quale , ha annunciato, si sta preparando un intervento formale .

Non sono tardate ad arrivare anche le scuse dell’attrice, intervenuta ai microfoni di Laziopress: “sono profondamente dispiaciuta, mi scuso di cuore. Ho fatto una battuta estemporanea, con leggerezza e senza ragionarci troppo...io non sono tifosa…L’ho utilizzato in modo inappropriato, (Il termine Lazie) mi scuso con i laziali che invece lo intendono in modo offensivo… Non mi sono mai esposta sul calcio, non vado a guardare le partite, né conosco i calciatori (anche se dalla sua accurata sceneggiatura, emerge una buona conoscenza delle dinamiche delle due tifoserie Romane!!!)… Sono dispiaciuta perché mi rendo conto di aver offeso una comunità, non è da me…non era mia volontà offendere nessuno”.

Nel leggere le sue parole di scuse , mi sale un brivido lungo la schiena, quel brivido che si prova quando qualcuno graffia uno specchio nell’incauto tentativo di arrampicarsi. Un tentativo di scuse a mio avviso poco convincente, ma necessario visto il caso mediatico che ne è venuto fuori.

Io tifosa Laziale, non ho bisogno delle sue scuse , non mi sono offesa , come potrei, provo solo tanta tenerezza per chi come lei, ha tentato e tenterà, fallendo miseramente, di farsi pubblicità sulle spalle dei Laziali per attirare le simpatie degli altri.

Io la chiamo Selezione Naturale quando NON PUOI essere noi, devi per forza accontentarti di essere altro!!!

Federica Villani

© Riproduzione riservata