Verso Roma Fiorentina

Difficile fare pronostici, le difficoltà arrivano e fanno male

stampa articolo Scarica pdf

IN ATTESA DI ROMA-FIORENTINA


Non sarà certo facile per i giallorossi scendere di nuovo in campo a soli tre giorni dalla deludente sconfitta contro i partenopei, che nella partita di domenica hanno nettamente surclassato la squadra capitolina apparsa quasi del tutto svuotata.

Ancora una volta, in questo campionato, la squadra è chiamata a dare una grande dimostrazione di forza e volontà, che troppo spesso è venuta a mancare.

Dopo essersi lasciata sfuggire la grande occasione offerta su un piatto d’argento dalla Sampdoria per tentare l’assalto al Milan, la squadra questa volta non può permettersi passi falsi se vuole mantenere ancora accese le speranze Champions. La Fiorentina, dal suo canto, si trova in una situazione di totale stabilità, impossibilitata a raggiungere il 4° posto e saldamente lontana dalla zona retrocessione può scendere in campo molto più rilassata. Tuttavia, resta, pur sempre, una squadra in difficoltà e desiderosa di ricominciare a vincere e che davanti agli occhi avrà ancora lo scoppiettante 7-1 della Coppa Italia.

Nonostante l’ultima giornata abbia visto il rientro in campo di De Rossi, Kolarov e Manolas, rimane ancora alta l’allerta infortuni tra la rosa giallorossa. Ancora fermi ai box Florenzi ed El Sharaawy. Cenni di ripresa per Lorenzo Pellegrini che oggi è tornato ad allenarsi con la squadra. In recupero anche Pastore, mentre torna a disposizione Under. Dubbi, invece, per la presenza in campo dal primo minuto di Capitan De Rossi che dovrebbe comunque essere in panchina. Nuovamente fuori gioco, questa volta per squalifica, Manolas.

A questo punto le possibili formazioni per le due squadre potrebbero essere:

ROMA (4-3-3): Olsen; Karsdorp, Marcano, Fazio, Kolarov; Zaniolo, Cristante, Nzonzi; Schick, Dzeko, Perotti.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Muriel, Simeone, Mirallas.

Rimane, tuttavia, aperto il ballottaggio Karsdorp-Santon e Marcano-Jesus.

Diamo ora uno sguardo ai numeri e alle curiosità legati al match

Sono 163 le gare disputate tra le due squadre nel campionato di Serie A: 53 successi giallorossi, 50 successi viola e 59 pareggi. 203 le reti per la Roma, 197 quelle della Fiorentina.

La Roma non è riuscita a battere la Fiorentina nelle ultime due sfide di Campionato (1N, 1P): l’ultima volta in cui è rimasta senza vittorie per tre match consecutivi contro i Viola risale all’aprile 2012.

Luis Muriel si candida come giustiziere della Roma: sei i gol contro i giallorossi che restano, anche, gli unici contro cui è riuscito a fornire due assist in un singolo match nella Massima Divisione (Sampdoria-Roma 3-2, gennaio 2017).

Sette delle ultime otto reti della Roma contro la Fiorentina in campionato sono state messe a segno da sette marcatori diversi – l’unico giocatore con più di un gol nel periodo è Gerson (attualmente in prestito proprio alla squadra viola).

Nell’ultimo incrocio casalingo contro la Fiorentina (0-2, aprile 2018), la Roma ha interrotto una striscia di cinque vittorie interne consecutive contro i toscani e una serie casalinga realizzativa di 24 match di fila contro i viola in Serie A.

15 i precedenti del tecnico giallorosso contro i viola: 8 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Ranieri viene da 5 affermazioni consecutive contro i gigliati (da tecnico di Juventus, Roma e Inter)

Due i precedenti tra i due tecnici con un pareggio e una vittoria per Pioli. Il primo risale al 4 dicembre 2010, Chievo-Roma 2-2, gol di Simplicio (doppietta), Moscardelli e Granoche. Il secondo è del 17 febbraio 2012, Inter-Bologna 0-3 con reti di Di Vaio (doppietta) e Acquafresca. 

20 i precedenti tra il tecnico della Fiorentina e la squadra giallorossa: 3 vittorie, 6 pareggi e 11 sconfitte. L’ultima affermazione di Pioli risale al 30 gennaio 2019 in Coppa Italia, Fiorentina-Roma 7-1. Mentre il successo giallorosso più vicino è quello del 5 novembre 2017, Fiorentina-Roma 2-4

Per concludere, la partita sarà diretta dall’arbitro Massa. Con lui la formazione capitolina conta 7 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte. Simile il percorso della Fiorentina: 8 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte.



Alessia Graffi

© Riproduzione riservata