MARCO PAROLO… GRINTA E CUORE CON LA FASCIA AL BRACCIO

MARCO PAROLO… GRINTA E CUORE CON LA FASCIA AL BRACCIO

Lazio Atalanta di campionato, l’antipasto a quella che sarà la grande sfida della finale di Coppa Italia . La partita che alla luce del pessimo risultato ha definitivamente chiuso la lotta Champions della squadra biancoceleste.

stampa articolo Scarica pdf


Lazio Atalanta di campionato, l’antipasto a quella che sarà la grande sfida della finale di Coppa Italia . La partita che alla luce del pessimo risultato ha definitivamente chiuso la lotta Champions della squadra biancoceleste. Una Lazio che, come ha già fatto nelle ultime partite inizia bene, con il giusto piglio , infatti già al 2° minuto va in vantaggio, a segno Marco Parolo, in campo per questa partita con la fascia da capitano. Si è ripreso il suo posto da titolare, dopo aver, in questo ultimo periodo, spesso iniziato dalla panchina. E proprio in questa partita Marco è il migliore tra i Biancocelesti.E’ in forma il N.16 biancoceleste, parte alla grande e firma il suo quarto gol in questo campionato con un bel tiro in diagonale, da perfetto giocatore di biliardo raccogliendo un assist di Caicedo. Al 25′, va vicino alla doppietta su un assist di Luis Alberto. Si fa trovare pronto il centrocampista, mai come in questa partita ha dimostrato di essere indispensabile per la Lazio, non a caso è il più pericoloso della squadra.Cuore e Grinta… lotta, rompe il gioco avversario, recupera palla e fa ripartire i compagni in mezzo al campo; corsa rapidissima, instancabile e dinamico a tutto campo… non molla un colpo e spesso si ritrova ad occupare l’area di attacco avversaria con i suoi perfetti inserimenti. Trascina i compagni, lavora per la squadra, come solo un grande capitano può fare e non si risparmia , non fa rimpiangere l’assenza di Milinkovic , da una grande mano a Caicedo ed Immobile. Il suo primo tempo è praticamente perfetto , corre per tutti, è ovunque. Un Giocatore BOX TO BOX.Purtroppo il suo gol in apertura di partita non basta per vincere la partita, come ultimamente spesso accade la Lazio, nella ripresa cala vistosamente e con lui anche la prestazione di Marco Parolo.La superiorità degli avversari diventa evidente ed unita ai gravi errori difensivi rendono la sconfitta assai pesante.Piovono fischi allo stadio olimpico , Dovevamo fare di più, sconfitta meritata.

Nel post partita, come già accaduto dopo la sconfitta col Chievo a metterci la faccia , è sempre Parolo .“Oggi abbiamo perso per colpa nostra, ma analizzeremo la partita nel modo migliore”“L’Atalanta ha la forza di raggiungere un sogno che li fa andare tanto, noi quest’anno quella voglia non l’abbiamo. “

Ora resta solo la Coppa Italia , per Salvare una stagione.

“Dobbiamo essere bravi ad analizzare bene la partita e trovare le contromosse.. Oggi abbiamo perso per colpa nostra.. Dobbiamo chiuderci tra di noi e vedere le cose negative e poi giocarci tutto in una partita che per noi vale una stagione. Alzare un trofeo è sempre qualcosa di bello, sistemerebbe anche il discorso Europa League. Questa squadra quando è spalle al muro ha dimostrato spesso di saper reagire”.

Marco Parolo, Cuore e Grinta … il cuore e la grinta che vogliamo in questa squadra. Noi vogliamo 11 Parolo.

Federica Villani

© Riproduzione riservata