UNIVERSIADI NAPOLI 2019

TUTTO PRONTO A NAPOLI PER L'EVENTO SPORTIVO PIU IMPORTANTE DOPO LE OLIMPIADI.

261
stampa articolo Scarica pdf

E’ tutto pronto, ci siamo davvero, il 30^ Summer Universiade Napoli 2019 è pronto a partire. Il via ufficiale ci sarà il 3 di luglio, ma già da ieri sono partite le prime gare con il calcio femminile a farla da padrone, intanto è andata in scena la conferenza stampa ufficiale non senza qualche coda di polemica. Padrone di casa il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che, insieme al Commissario Straordinario di Napoli 2019, Gianluca Basile, ha dato il benvenuto a Napoli al Presidente FISU Oleg Matytsin, al Coordinatore Generale della FISU, Adam Sotiriadis, al Presidente del Cusi, Lorenzo Lentini, al Segretario generale FISU, Eric Saintrond e per finire l'Ambassador dell'evento, Massimiliano Rosolino. Assente il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, secondo indiscrezioni perché non invitato, una cosa strana per un evento che coinvolge Napoli in tutte le sue sfaccettature. Comunque il sindaco ha indetto una conferenza stampa per dare il benvenuto come si deve a un evento straordinario. Da fonti interne al FISU, Federazione Internazionale Sport Universitari, fanno sapere che non c’è stata nessuna censura alla partecipazione del sindaco alla conferenza di presentazione e che anzi si ringrazia il Comune di Napoli per il costante supporto e che, senza il quale, non sarebbe stato possibile organizzare con successo l’Universiade.

Tornando alla conferenza stampa ufficiale, Vincenzo De Luca insieme al Presidente FISU, Oleg Matytsin, hanno tenuto a precisare che attraverso lo sport bisogna mandare un messaggio di pace al mondo, coesione spirito di competizione, di orgoglio del proprio paese. “Gli atleti che vengono qui rappresentano le Università, e oggi le Università hanno un ruolo sempre più importante nella società" hanno concluso.

L’Universiade è un evento biennale, vi partecipano atleti di tutto il mondo, secondo solo ai Giochi Olimpici come partecipazioni, nella parola è racchiuso il suo significato, studenti universitari e Olimpiadi, Universiadi con tanto di federazione mondiale.

Cerimonia di apertura come detto il 3 di luglio allo Stadio San Paolo, biglietti introvabili, sold out e già da questo si capisce l’importanza dell’evento. La domanda è, Napoli è pronta per il grande evento? Sappiamo del caos nelle strade già da diversi giorni, cantieri aperti da parecchio tempo per riuscire a completare gli edifici dove svolgere tutte le gare e per di più studenti di tutto il mondo sparsi nella città oltre per gareggiare pronti a godersi il lungomare e non solo, Napoli è un mondo tutto da scoprire, diverso il giorno dalla notte, due eterni spettacoli.

Il tutto si svolgerà dal 3 al 14 luglio, le gare non saranno solo nelle città di Napoli ma toccheranno anche altre cittadine campane, da Salerno a Caserta, da Avellino a Benevento. Gli sport saranno i più svariati, dal judo al tennis, dai tuffi alla vela, al rugby a sette. La rai coprirà tutta la rassegna, 60 ore divise tra Rai2, Raisport, Radio Rai e tutti i canali social di mamma Rai. Cina, Giappone, Filippine ma anche atleti dalla Malesia dall'Uzbekistan e dai paesi africani per finire con Nuova Zelanda e Australia.

Per il calcio maschile l’Italia sarà guidata da mister Daniele Arrigoni, allenatore di Cagliari, Livorno e Bologna in serie A, il girone sarà composto da Messico e Ucraina, le partite si giocheranno a Salerno nello stadio Arechi. L’Italia vanta due successi nell’Universiadi, Palermo 1997 e Corea Del Sud 2015 sempre con medaglia d’argento.

Tifosa speciale sarà Cristina Capotondi, vice presidente Lega Pro, L'Universiade è un appuntamento gioioso per gli atleti di tutto il mondo. Una festa ma anche una vetrina importante per chi vi partecipa e per tutta l'Italia, le sua dichiarazione, “Spero che si possano vincere tante medaglie. E naturalmente tiferò per gli azzurri di Daniele Arrigoni, oltre che per il calcio femminile" ha concluso.

Saranno 300 gli atleti azzurri e noi, di UnfoldingRoma, non possiamo fare altro che un grande in bocca al lupo!

GIUSEPPE CALVANO


© Riproduzione riservata