Pablo E Pedro Alla Conquista Del Paradiso

Pablo E Pedro Alla Conquista Del Paradiso

Pablo e Pedro, alle Terrazze, hanno compiuto un vero e proprio miracolo.

stampa articolo Scarica pdf

   Pablo&Pedro, alle Terrazze, hanno compiuto un vero e proprio miracolo. Sia dal punto di vista atmosferico, che li ha salvati da quello che sembrava un inevitabile nubifragio, sia a livello di ingressi. Due serate, due sold out. Questo aspetto, in effetti, vista la bravura e la notorietà del duo, colpisce molto meno.

Nel festival dedicato alla comicità romana, i due hanno portato in scena “Se io vuole”, nel quale, circondato un corollario di validi coprotagonisti, hanno impersonano “Il Signore e l’Arcangelo”. I siparietti in cui il duo si è susseguito hanno trasportato il pubblico in un paradiso molto terreno, dove i problemi dell’Altissimo diventano i problemi di tutti noi: organizzare un matrimonio, mettere ordine nella propria vita, pensare al futuro e rapportarsi con la famiglia e con il prossimo. La seria leggerezza con cui Pablo e Pedro hanno impersonato il Signore e l’Arcangelo hanno fornito forse un nuovo spunto, educato e rispettoso, per poter ridere e scherzare su temi e personaggi ritenuti “intoccabili tabù”.

E se ridere è una cosa seria, i due comici non hanno certo dimenticato i più deboli, schierandosi al fianco di una onlus capitolina che offre pasti caldi e posti letto per i bisognosi e ricordando la campagna anti-abbandono degli animali, di cui sono testimonial.

Le risate al Teatro Festival continueranno nei prossimi appuntamenti: 19 Luglio I Centouno; 20 Luglio, Enzo Salvi insieme a Valentina Paoletti; 26 Luglio, Cinzia Leone; 27 Luglio, Premio Persefone Comicus (presieduto da Maurizio Costanzo e diretto da Francesco Bellomo); 2 Agosto, Antonello Costa; 3 Agosto, Massimo Bagnato e Carmine Faraco.

© Riproduzione riservata