Auguri Al Presidente Claudio Lotito

Continuano i festeggiamenti celebrativi dei 15 anni di presidenza della S.S. Lazio

426
stampa articolo Scarica pdf

Sorgente fonte zimbio.com


Sono passati 15 anni da quel fatidico 19 luglio 2004, giorno in cui un non più giovane imprenditore, totalmente sconosciuto nel mondo del calcio, prendeva le redini della prima squadra calcistica della capitale. Acquisita la presidenza, ci sono stati momenti di sgomento e di tensione, in quanto la situazione che si prospettava, non era delle più rosee. La S.S. Lazio vantava debiti per oltre 550 milioni di euro, rischiando così di non potersi iscrivere al campionato di calcio di serie A 2004/2005. Il presidente non si perse d’animo e affrontò la situazione con coraggio e determinazione, sobbarcandosi quella montagna di debiti e ottenendo una lunga rateizzazione (si parla di 23 anni). Lotito volle, al suo fianco, un team di persone serie e competenti, fiducia non sempre ripagata nei confronti della presidenza, affidando loro l'incarico di costruire una squadra competitiva, all'altezza degli altri club. C'è voluto del tempo per costruire le fondamenta di una società solida, che potesse ambire ai massimi trofei nazionali ed europei; ci sono stati momenti di disaccordo tra il presidente e la tifoseria, per via di alcune scelte e decisioni prese, da lui stesso a malincuore, nei confronti di alcuni giocatori, ma il tempo gli ha dato ragione. Dopo i suoi primi 15 anni di presidenza, Lotito è a pari merito con Umberto Lenzini (1965/1980) in quanto a durata e secondo in quanto a trofei vinti solo al presidente Sergio Cragnotti, con sei coppe e uno scudetto. Attualmente il palmares della S.S. Lazio conta: tre coppe Italia, vinte nelle stagioni 2008/2009, 2012/2013 e 2018/2019; due super coppe Italiane 2009 e 2017 (rimane, ancora, da disputare una finale di super coppa Italiana con la Juventus). L’elenco prosegue con: un campionato primavera vinto nel 2012/2013, due coppe Italia primavera 2013/2014, 2014/2015 e una super coppa primavera nel 2014. Questo è il risultato del primo tifoso della S.S. Lazio, nonché presidente Claudio Lotito; non poco considerando il punto di partenza, anche se, nel cuore dei tifosi, rimane sempre l’ambizione di vincere lo scudetto e la Champions League. “Non poniamo limiti e ripartiamo tutti insieme per un unico e solo obiettivo “, queste le parole rilasciate, di recente, dal presidente durante un’intervista al Corriere dello sport stadio. Recitava un vecchio slogan del passato: "Io ci credo". "Reddite quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo". Grazie Presidente Lotito.

Articolo scritto da Mario Di Marzio

© Riproduzione riservata