Torino-Debrecen 3-0 Del 25.07.2019

Il Toro ipoteca il passaggio del turno di Europa League. A segno Belotti (su rigore), Ansaldi e Zaza.

181
stampa articolo Scarica pdf

Vittoria doveva essere e vittoria è stata: il Torino, seppur con meno minuti nelle gambe rispetto agli avversari, piega per 3-0 gli ungheresi del Debrecen, ipotecando la qualificazione al turno successivo di Europa League.

In un “Giuseppe Moccagatta” di Alessandria praticamente esaurito, i granata passano a condurre al 20', grazie ad Andrea Belotti, freddo nel realizzare un calcio di rigore causato dall'estremo difensore magiaro sullo stesso “Gallo”: destro centrale sotto la traversa e 1-0 torinista.

Al suo esordio nelle Coppe Europee, il capitano del Toro riesce subito ad andare a segno.

Il Torino, nettamente superiore, raddoppia al 42', quando un tiro-cross dalla sinistra (quasi dalla linea di fondo) di Cristian Ansaldi sorprende il portiere ospite, beffato sul primo palo.

Nella ripresa il Torino gestisce la situazione, dall'alto del suo maggior tasso tecnico, sfiorando il tris per due volte con Alejandro Berenguer, che prima (66') mette alto di poco con un tiro a giro, quindi (69') vede la sua conclusione deviata sul palo da una bella uscita alla disperata del portiere Nagy.

I magiari si vedono dalle parti di Salvatore Sirigu solo raramente.

Sul finale, c'è gloria anche per Simone Zaza, subentrato all'80' a Berenguer: dopo aver sfiorato la realizzazione in due occasioni (colpo di testa a lato all'81' e sinistro sull'esterno della rete all'84'), l'ex attaccante della Nazionale fa centro al 92', inzuccando in porta da pochi passi un pallone vagante a lui arrivato da azione da calcio d'angolo.

All'ultima azione della gara, una distrazione della difesa torinista permette a Garba di calciare in girata da pochi passi: la sfera, però, termina sul fondo, con Sirigu sulla traiettoria, a far buona guardia.

Finisce, quindi, 3-0: un risultato che consiste in una seria ipoteca sulla qualificazione.

Il ritorno si disputerà giovedì prossimo in Ungheria, allo stadio “Nagyerdei” di Debrecen.

I TOP E I FLOP DEL MATCH

Nel Torino, nessun flop: tutti hanno fatto il loro compito egregiamente. Segnaliamo le belle prestazioni di Berenguer (due volte vicino alla marcatura), Belotti (all'esordio in Europa, festeggiato con la realizzazione del rigore che ha sbloccato il risultato) e di Zaza (atteso alla stagione della riscossa, iniziata già con una rete).

Opposto il discorso del Debrecen: da salvare il solo Garba, unico a rendersi veramente pericoloso.

Giuseppe Livraghi

TORINO-DEBRECEN 3-0 (2-0)

RETI: Belotti (rigore) al 20', Ansaldi al 42', Zaza al 92'.

TORINO (3-4-3): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meitè, Baselli, Ansaldi; Falque (dal 75' Lukic), Belotti, Berenguer (dall′80' Zaza). Allenatore: Mazzarri

DEBRECEN (4-1-4-1): Nagy; Kinyik (dal 74' Kusnyr), Pavkovics, Szatmari, Ferenczi; Toszer; Szecsi, Trujic, Haris, Varga (dall'86' Pinter); Zsori (dal 46' Garba). Allenatore: Herczeg

ARBITRO: Jens Maae (Danimarca)


© Riproduzione riservata