Marcello Trombin - Cover Boy -

Marcello Trombin - Cover Boy -

Ovvero l’arte del mistero da dipanare . Intervista di Giuseppe Marletta.

696
0
stampa articolo Scarica pdf

Cover boy: Marcello Trombin ovvero l’arte del mistero da dipanare

Intervista a cura del Talent Scout Nazionale Giuseppe Marletta

Marcello, presentati ai lettori di Unfolding Roma ?

Ciao a tutti mi chiamo Marcello Trombin, ho 24 anni, vivo a Milano e sono un super model. Potete trovarmi su Facebook "Marcello Trombin" e su Instagram che ho aperto da poco "marsetromb", ma non seguitemi.

Una delle componenti più rilevanti del volto è lo sguardo e il tuo è assolutamente comunicativo di un linguaggio non verbale che fa la differenza. Ci vuoi spiegare cosa vuoi comunicare a livello professionale ed umano?

Esatto, per distinguersi nel mondo dei modelli bisogna trovare l'alchimia giusta per poter mostrare la propria anima all'obiettivo. Vorrei che arrivasse a tutti quanto io prenda seriamente ogni cosa.

Hai fatto diversi video pubblicitari. Ti piacerebbe passare al grande schermo?

Certo, in realtà ho già girato diversi film (italiani e non) ma ancora nessuno da protagonista, anche se è solo una questione di tempo. Mi piacerebbe reinterpretare personaggi storico-religiosi, come Adone dell'antica Grecia e Gesù.

Altri progetti?

Oltre ai progetti cinematografici prima citati, sto scalando posizioni nel mondo della moda. Ci sono in ballo delle collaborazioni con grandi marchi d'abbigliamento che il mio manager non mi permette ancora di svelare.

Il mondo non è diviso in pecore e capre. Non tutte le cose sono bianche o nere. È alla base della tassonomia che la natura raramente ha a che fare con categorie discrete. Soltanto la mente umana inventa categorie e cerca di forzare i fatti in gabbie distinte. Anche a livello di orientamento sessuale ci sono tutta una serie di definizioni. Tu cosa pensi del fenomeno?

Credo sia un fenomeno naturale, frutto della perversa e articolata mente umana, tra l'altro in continua evoluzione. Personalmente, a livello sessuale disprezzo qualsiasi essere, avendo trovato autonomamente la completezza.

Cosa ti attrae maggiormente e cosa ti fa repulsione?

Mi attrae particolarmente la simbiosi bilanciata tra scienza ed estro, restare legati agli schemi ma poterli ipoteticamente stravolgere. Mi danno invece repulsione i cinepanettoni italiani.

Ispiri sicuramente attrazioni trasversali. Come gestisci l’adulazione ?

Chi possiede una bellezza platonica deve saper accettare l'adulazione in ogni sua forma, purché rispettosa. Solitamente con nonchalance, in rari casi grazie alle forze dell'ordine.

I capelli sono il simbolo di bellezza; già nell’arte della pittura, gli ideali di eleganza e bellezza erano rappresentati con delle chiome fluenti e per gli uomini segno di virilità. Per te i tuoi capelli che significato hanno?

Vero, potremmo anche citare il mito di Sansone dove i capelli erano simbolo di forza. Io li sfrutto passandoci la mano narcisisticamente oppure per nascondere il volto dopo aver commesso illeciti.

Giuseppe Marletta

© Riproduzione riservata