Pranzo Di Famiglia

Pranzo Di Famiglia

È un disco autentico. È scritto, arrangiato e cantato con il cuore e merita un ascolto attento. Andrea Biagioni è la prova che un artista, nella sua semplicità, può regalare profonde emozioni.

184
stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Ci sono album che aspetti con impazienza di poter ascoltare e scriverne, uno di questi è proprio Pranzo di famiglia del toscano Andrea Biagioni. Questo primo album, completamente in italiano, racconta, nelle otto tracce, molti tratti autobiografici del cantautore e lo si intuisce già dal titolo informale come a sottolineare la semplicità di Andrea. Come già successo per i singoli che hanno anticipato l’album, Alba piena, Violet Peonie e Surferemo, ancora una volta la grafica scelta è fumettistica. Ormai quasi un suo tratto distintivo.


Il disco si apre con una meravigliosa Alba piena (singolo con cui ha partecipato a Sanremo giovani 2018), una canzone sussurrata con amorevole resa “Mentre tu ricominci la lotta io mollo la presa...dentro questi confini noi non saremo felici mai”. Un testo accompagnato da una delicatissima chitarra che merita un silenzioso ascolto. Suggestivi gli archi. La passione del surf di Andrea si evince nella successiva Surferemo, le onde del mare come metafora di un legame cullate da un suono leggermente pop. Il ritmo incalza con eleganza in Violet Peonie: c’è consapevolezza del proprio essere, di una crescita emotiva che dà la forza di non scendere a compromessi. Scegliere in primis se stessi.


Se i primi brani erano canzoni già apprezzate perché hanno avuto il loro spazio come singoli, è con la quarta traccia che inizia l’ascolto di canzoni nuove. Via da me è il brano che ti aspetteresti esattamente a questo punto del disco. Una ballad, dove ancora il suono principale è dato dalle note di una chitarra e l’amore sofferto è intonato con voce sicura ma sommessa. Insieme ad Alba piena e Leva la rete, tra le tracce migliori. Si prosegue con Il capotreno ed un viaggio metafora di una vita fatta di attese, scelte e ripensamenti. Il linguaggio intimo e confidenziale che caratterizza l’album diventa ancora più intimo con la successiva Leva la rete: urla silenziose di chi cerca di superare gli ostacoli della vita rendendo forti le proprie debolezze. Delicato il testo, emozionante l’interpretazione. Ci avviciniamo alla conclusione con una dolcissima Come si fa: una lotta contro i ricordi che creano sofferenza; sofferenza che troviamo anche nella successiva Angela (unico brano live), una dedica nella quale Andrea racconta senza freni i ricordi ed il legame profondo con la nonna.


Pranzo di famiglia è un disco autentico. È scritto, arrangiato e cantato con il cuore e merita un ascolto attento. Andrea Biagioni è la prova che un artista, nella sua semplicità, può regalare profonde emozioni. 

Sara Grillo 

© Riproduzione riservata

Multimedia