Notte Il Nuovo Singolo Di Avus Ars

Notte Il Nuovo Singolo Di Avus Ars

Il racconto di una notte d’estate passata tra vita mare e amore

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf



Il secondo singolo del romano Alessio Santi aka Avus Ars è on air dallo scorso 23 giugno, un sound molto estivo, contraddistinto da un ottimo riff di chitarra, che ci racconta del significato più intrinseco del termine Notte, di esperienze vissute e realtà immaginate.

Una visione ed interpretazione tutta personale della parola, da parte del giovane e stylosissimo interprete che ci parla dell’importanza di amara ed essere curiosi, in una notte non meglio specificata, passata in compagnia, in un videoclip dove tutto viene lasciato all’immaginazione di chi guarda, dove una maschera candita è un non meglio identificato alter ego.

Perché non è importante dove e con chi, l’importante è che “voi viviate la vostra storia, sopra la mia”, come lo stesso Avus Ars dichiara.

L’importante è amare ed essere curiosi.

Artista a tuttotondo, estremamente poliedrico, ma soprattutto, spirito libero, ama l’amore, la vita e se stesso, ama l’arte in quanto speranza e unica via di salvezza dalle sopracitate, sceglie di vivere la propria vita a stretto contatto con il mondo artistico, abbracciandolo in tutte le sue forme.

Direttamente dal latino anche l’origine del suo nome d’arte: Avus - nonno e Ars - arte.

L’artista ha uno smodato amore per la scrittura e la lettura, che cura fin da bambino e per l’arte che lo portano ad ottenere una laurea come Interior & Graphic Design, e con la quale apre una sua attività, ancora perfettamente operante, Esse Project di Alessio Santi, la quale abbraccia a 360° il mondo del Design.

Ma la vera folgorazione artistica arriva a giugno del 2019, un percorso e progetto artistico totalmente nuovo, che lo porta alla stesura di testi, in un primo momento pensati per una raccolta di poesie, poi trasformati, quasi per gioco, in vere e proprie canzoni.

Partecipa a settembre dello stesso anno al casting di Amici 19, dove un suo brano inedito “Rivoluzione” riscuote molta curiosità tanto che viene contattato da una casa di produzione cinematografica, che gli chiede di produrre, utilizzando la traccia musicale in questione come colonna sonora, un cortometraggio.

Al momento l’opera è ancora in fieri, ma quasi terminata, di cui Avus Ars ha curato la regia, oltre testi e musiche, pronta per poi essere inviata ai vari Festival del settore.

Un’altra esperienza importante e molto formativa per l’artista è stata quella di essere invitato, in qualità di ospite al Festival “Il vinile d’argento” di Virginia Barrett, evento parallelo al Festival di Sanremo 2020.

Durante il lockdown, il 23 aprile, è uscito il suo primo singolo, Ricordi.

Ma tra i progetti futuri, nati sempre durante la quarantena, c’è anche “ACM”, un libro onnicomprensivo, manifesto controculturale, che molto probabilmente uscirà alla fine del 2020, ma del quale l’artista non ci da nessuna anticipazione.


Queste le Official pages di Avus Ars:

Instagram https://www.instagram.com/avusars/?hl=it

Spotify

https://open.spotify.com/album/2BirfPFI4L58314Ol99K0i?si=qZp80YE4To2CgQ1or_9wGw

Articolo di Stefania Vaghi

© Riproduzione riservata

Multimedia