Discovery: Il Viaggio Sensoriale Di Emmeffe

Discovery: Il Viaggio Sensoriale Di Emmeffe

Una traccia musicale che unisce la musica ambient all’elettronica

stampa articolo Scarica pdf


Una full immersion nella musica ambient il nuovo singolo del vercellese Emmeffe, Discovery è, infatti, sei minuti di vera e propria eleganza elettronica.

Anche il videoclip abbinato al singolo è un vero e proprio viaggio tra paesaggi urbani, campestri e corse in autostrade, a voler rappresentare l’eterno movimento dell’uomo, un mondo fatto di accelerazioni e pause.

Una traccia musicale che unisce la musica ambient all’elettronica, molto vicina alla scena berlinese, con un accenno minimo di techno che non guasta, come lo stesso dichiara: “Ho realizzato questo brano utilizzando solo synth analogici e suoni di drum machine “storici” perché volevo ottenere un'atmosfera calda ed avvolgente e anche perché, pur utilizzando suoni sintetizzati, intendevo dare al brano una dimensione più naturale, più live, più umana. Discovery è un crescendo di scoperte sull'incedere di una cassa in quattro incalzante, nel suo crescere e mutare emergono piccole e grandi variazioni, colori, luci, accelerazioni e pause. La musica, quando non ci sono le parole, deve suggerire suggestioni e questo è quello che ho cercato di fare anche in questo mio nuovo lavoro”.

Emmeffe, all’anagrafe è Marco Fantin, vercellese, classe 1971, artista a tutto tondo, che, partendo dagli studi musicali classici di pianoforte, passando per varie esperienze rock è approdato ad uno dei suoi antichi amori, l’elettronica.

Tra le sue numerose collaborazioni ed esperienze citiamo quella con la band Arcansiel della corrente Neoprogressive. Suoi i synth in tre brani dell’album "Swimming in the Sand" del 2004.

È stato anche membro fondatore e chitarrista degli Infrared, rock band milanese con cui ha realizzato l’EP omonimo nel 2016 e il primo album "Souls" nel 2017, componendo le parti per chitarra. Con la stessa formazione ha aperto il concerto dei Jane’s Addiction al Fabrique di Milano durante la loro unica data italiana del tour del 2016.

Torna all’elettronica ed alla passione per i sintetizzatori nel 2018, quando inizia il suo progetto Emmeffe.

Da solista nel 2019 debutta con l’album Trust, tra elettronica ed ambient. Marco Fantin da sempre si dedica con entusiasmo e creatività alla sperimentazione, pur prendendo a riferimento artisti del calibro di Jon Hopkins, Aphex Twin, Paul Kalkbrenner e Christian Löffler, grazie anche al suo solido background musicale, perfezionatosi durante il periodo d’oro dei synth negli anni ’80.

Il brano Discovery di Emmeffe è disponibile in tutti i Music Store digitali.

Video di “Discovery” su Youtube:

https://www.youtube.com/watch?v=FZwWjpYN8fk

“Discovery” su Spotify:

https://open.spotify.com/album/0P0sI2h7wKt4rEsvZ2s6mH

Questi le official pages di Emmeffe:

Sito ufficiale: https://emmeffemusic.com/

Facebook: https://www.facebook.com/emmeffemusic/

Instagram: https://www.instagram.com/emmeffemusic/

Non ci resta che augurarvi buon ascolto!

Articolo di Stefania Vaghi

© Riproduzione riservata