Antgul E Il Nuovo Progetto Elettronico Futura 0.1

Antgul E Il Nuovo Progetto Elettronico Futura 0.1

Direttamente da Los Angeles il nuovo singolo di Antgul "Futura 0.1" in collaborazione con il violista messicano Aaron Gutierrez Valadez.

stampa articolo Scarica pdf

Il sound d’oltreoceano di Antgul come sempre sorprende ed inebria, il suo nuovo lavoro è Futura 0.1, riduttivo definirlo un mero singolo è un viaggio nell’iperspazio d’elettronica.

Un vero e proprio progetto musicale, a cui ha collaborato lo straordinario violinista Aaron Gutierrez Valadez che con il suo tocco unico, elegante, gentile ma anche straziante e passionale, ha donato una personalità distinta e raffinata a questo brano nato come sperimentazione, su una base di basso e batteria, inviato in Messico, dove il violinista era impegnato in alcuni eventi live.

Una traccia lunga oltre dieci minuti che è un viaggio sensoriale, non solo musicale, un lungo percorso un viaggio psicofisico nella materia e nello spazio, prima parte di una suite dove il viaggio evolve dal vuoto galattico.

Nel prossimo giugno verrà pubblicata Futura 0.2 e ambedue faranno parte di un’unica “suite” che prenderà il nome di Futura Opera, che uscirà lo stesso giorno di giugno, che abbiamo avuto il piacere di ascoltare in anteprima mondiale.

Futura 0.2, come lo stesso Angul ci dichiara “è nato subito dopo la 0.1, perché ho sentito subito il desiderio di continuare il viaggio con le stesse dinamiche, ma rivolto al passato e all’ancestrale, quindi futuro e passato che si incontrano, in un unico sound. E’ un inno a voi donne, alla forza ancestrale della divinità femminile”.

A Futura 0.2 hanno collaborato l’arpista Naomi Nathanson, che suona un’arpa Salvi, le migliori al mondo costruite a Cuneo, orgoglio ed eccellenza tutta italiana e la moglie di Antgul, Jehnean Washington, nota mezzosoprano, che parla e canta nel brano in una lingua che è un mix di Yuchi e Seminole.

Futura Opera è invece una vera e propria suite, divisa in sezioni, 11 parti con una congiunzione di 20 secondi tra Fortuna 0.1 e 0.2, che riporta all’antico amore dell’artista per i Pink Floyd, mostri sacri del genere, Antgul ci ha dichiarato che “da sempre sognavo di fare una suite di oltre 20 minuti, con tanto di parti sezionate e titolate”.

Antgul, al secolo Antonio Gullo, classe 1977, originario di Pomigliano d’Arco, da anni vive e lavora a Los Angeles, come produttore musicale insieme a sua moglie Jehnean Washington, mezzo soprano, attrice degli indigeni Yuchi, Seminole e Shone tribes of North America. I suoi progetti elettronici lo hanno portato a collaborare con Black Rock City (Nevada, USA), ospite di "Burning Man"; l'evento considerato unico nel suo genere di arte, musica, simbolo di inclusione radicale. Fondatore, da ultimo della sua etichetta AL-KEE.

Non vi resta che regalarvi attimi di puro godimento sonoro con il progetto elettronico Futura 0.1. di Antgul, che trovate a questi link di Spotify:

https://open.spotify.com/track/3tUkoNEdS35Mt3eivKRrCN?si=882e180263b94117

Articolo di Stefania Vaghi

© Riproduzione riservata