è Uscito Il 16 Aprile Di Zibba L’EP Arancione

è Uscito Il 16 Aprile Di Zibba L’EP Arancione

Al di là dell’atteggiamento caustico e un po' disincantato, dunque, c’è l’accettazione dei dati di fatto, della realtà che a volte può modificare o schiacciare la nostra idea dell’amore

stampa articolo Scarica pdf


Il cantautore descrive, come in una partita a scacchi , la sua vita, avvolta da filo spinato, un andamento agrodolce del suo sentire.Con atmosfere calde descrive i moti dell’animo legati all’amore e al suo sentimento di perdita interiore. Come descrive, io non sono importante, ciò che accade a me “ è una cosa è niente” in confronto a ciò che si può provare nel marasma dei sentimenti.

Lo sguardo disincantato eppure ancora speranzoso in “no panic” e “pezzi” descrive il lento andare avanti per inerzia di una storia , dove però va bene così, basta mantenere il controllo e osservare i pezzi che cadono, nella trasformazione di un sentimento che, dapprima idealizzato, diventa reale con tutti i suoi perché.I ritmi sostenuti delle sue canzoni fanno comunque pensare ad un gioco di equilibristi sulla fune, un tenersi in piedi attraverso il gioco, l’ironia e la fiducia in sé stessi, dove l’amore incondizionato degli animali (cani) fa ben sperare per il proprio stato d’animo.

Al di là dell’atteggiamento caustico e un po' disincantato, dunque, c’è l’accettazione dei dati di fatto, della realtà che a volte può modificare o schiacciare la nostra idea dell’amore, ma che lo rende vero e quindi più bello, nell’abnegazione dell’io e nel superare ostacoli personali che possono sporcarlo.Il ritmo è parte essenziale dell’effetto spumeggiante dei contenuti, dove appunto si balla sugli scheletri, i propri e quelli altrui, e dove l’amore resta sempre la risposta alla vita in tutte le sue sfaccettature, anche le meno piacevoli.

Monica Pecchinotti

© Riproduzione riservata