In Uscita Il 21 Giugno Dei Metibla L’album “stanno Tutti Male”

In Uscita Il 21 Giugno Dei Metibla L’album “stanno Tutti Male”

L’amore resta bello se è idealizzato, timido, incompreso ed irraggiungibile perché si ha la certezza che non finisca mai anche se non è reale.

stampa articolo Scarica pdf

in uscita il 21 Giugno dei Metibla l’album “stanno tutti male”. nero come la pece, sardonico, attuale per la società contemporanea, l’album narra di problemi di comunicazione e luoghi comuni di una umanità variegata e malata, come la nostra società oggi.

“Stanno tutti male” è un exursus personale attraverso gli stati d’animo più bui che però vengono rischiarati dall’illusione d’amore. Tutto ciò a cui siamo abituati, con il nostro “Cuor bacato” ci fa vedere la realtà senza filtri, senza photoshop, nuda e cruda. Tutto ciò che un cuore ha potuto sentire, vedere, porta alla consapevolezza che dire la vita è bella può essere solo un luogo comune come tanti altri, e quindi perché non pensare di farsi fuori, se la fine è tutto ciò che ha un senso.

L’amore resta bello se è idealizzato, timido, incompreso ed irraggiungibile perché si ha la certezza che non finisca mai anche se non è reale. Dunque contro una vita “in serie” è meglio la neve nera ed ipotizzare la fine.

In “ammazzami” la conclusione di una storia d’amore che non fa più volare. La soluzione è farsi colpire dall’altro, che si renda consapevole della mancanza di benessere e di totalità. Meglio arrabbiarsi che subire anche se quest’ultima opzione sembra la più plausibile.

Prima di pensare di farla finita, però, si può dare uno sguardo al passato e vederne la bellezza. spunto di ottimismo, ciò che si è vissuto appare sempre più bello del presente.

La soluzione a tutto, non essendo portati per la rivoluzione, è la misantropia, unica via di fuga per un cuore ferito e bacato, ed una consapevolezza del mondo reale che porta a volersi isolare, forse per codardia, si ,ma anche per autodifesa.

La crudezza del linguaggio e la profondità dei temi porta ad un animo sensibile, che ne ha viste di tutti i colori, che sogna di innamorarsi e di rivivere il passato prima di chiudersi in un mondo nero, nerissimo, con il desiderio di morte e misantropia. Ma cosa c’è dopo questo gesto?

Se tutto finisce così ed ha un senso solo con la fine è uno schifo canta l’artista, con non celata ribellione a tutto ciò che lo pervade.

L’EP è frutto di 5 anni di lavoro ed è il terzo album dei Metibla che dopo alterne vicende arrivano a completare l’album.

Monica Pecchinotti

© Riproduzione riservata