Luca Guadagnini: Torna Il Suo Rock Per Un Bambino Edizione 2024

Luca Guadagnini: Torna Il Suo Rock Per Un Bambino Edizione 2024

Intervista al patron della manifestazione che quest'anno sarà presentata da Claudio Lippi, in onore di Aurora Guadagnini e per il Bambin Gesù. Ospiti Ivana Spagna e Fausto Leali

stampa articolo Scarica pdf

Sabato 25 maggio alle 20.30 torna l’ormai consueto appuntamento musicale con Rock Per Un Bambino al Pala Cesaroni di Genzano di Roma, manifestazione evento nata nel 2009 da un’idea di Luca Guadagnini e sua moglie Genni, con l’intento di trasformare il dolore per la perdita della loro bambina Aurora, dedicandole una raccolta fondi a favore dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma con una “festa” della musica.

Questa 14esima edizione condotta da Claudio Lippi con Tiziana Mammucari e Diego Brunetti, nelle vesti della Signora Gilda, vede come ospiti d’onore Ivana Spagna e Fausto Leali, seguiti da un cast composto da Peter White, Ipiazzabologna, l’attore comico Claudio Sciara, la Cover Band di Rino Gaetano “Nuntereggopiu’”, il cantautore Mauro Ingafù e Valeria Colotto.

Presenti all’evento anche il direttore artistico e manager di Guadagnini, Roberto Carannante, il Prof. Pietro Bagolan e il dott. Andrea Conforti con lo staff del reparto di neonatologia medica e chirurgica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Luca, si ricorda l’esatto momento in cui ha pensato di ideare Rock Per Un Bambino?

Dopo la scomparsa di Aurora avvenuta l’8 febbraio del 2009, ricordo che decisi di incontrare il mio carissimo amico e attuale direttore artistico della manifestazione, Roberto Carannante, durante questo nostro appuntamento, avvenuto ad Anzio, Roberto mi chiese se volessi organizzare qualcosa per l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù e accettai di buon grado, mi misi subito a disposizione, anche perché per circa un anno Aurora fu ricoverata lì, così, insieme ad un gruppo di amici e a mia moglie Genni, decidemmo di ideare questa manifestazione, ormai giunta alla 14esima edizione.

Intervistato, raccontò che ebbe occasione di portare Aurora in vacanza in quei 22 mesi di vita, costruendo così ricordi sensoriali, la musica era tra questi? Quale le ritorna in mente più forte?

La musica è stata tra le cose che più di tutte ho cercato di regalare ad Aurora, ma se dovessi scegliere un ricordo più forte degli altri, direi quello dove è protagonista la neve. Lei ha vissuto per molto tempo in ospedale, ma quando stava bene, la facevamo uscire e organizzavamo tante cose. Dopo aver fatto di tutto, come ultima cosa, la portai sulla neve che non aveva mai visto, quel momento per importante citato anche nella canzone Tornerà L’Aurora.

La musica oltre a cavalcare le leggi della fisica è oggetto di studi correlati a vite parallele. Benché le rette parallele non si incontrino mai, pensa che Aurora senta quello che è riuscito a creare in sua memoria con la manifestazione musicale?

Sono sicuro di sì! Aurora sente e trasmette amore, infatti ad ogni evento, si percepisce un’atmosfera magica nell’aria. Un momento unico dove tutte le problematiche per qualche istante svaniscono, lasciando spazio solo all’amore.

La perdita di un figlio è un’esperienza crudele e quasi contro le regole naturali per i genitori, in alcuni casi il dolore unisce, ma in altri divide, ci sono stati mutamenti tra lei e Genni?

Ci sono state delle piccole frizioni e delle incomprensioni tra noi, proprio a causa dell’evento musicale, era il 2009, la piccola era mancata davvero da poco tempo, ma in seguito grazie alla musica, la manifestazione ci ha dato risultati enormi, coi quali abbiamo aiutato negli anni numerosi bambini dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù e, così con Genni ci siamo ritrovati.

Quale ospite ambirebbe ospitare nelle future edizioni?

Abbiamo avuto tantissimi grandi artisti, mi piacerebbe Biagio Antonacci, vedremo se accetterà l’invito per le prossime edizioni.

Tornerà l’Aurora è la canzone che scrisse per Aurora, ed è diventata una sorta di colonna sonora di Rock per un Bambino, per questa edizione interverrà suo figlio Elia, che tipo di performance ha ideato per lui?

Ci sarà una performance molto particolare ed emozionante. Io canterò “Tornerà L’Aurora” con la mia band ed Elia, si esibirà in una coreografia con il corpo di ballo della ASD Star Dance School di Genzano. Sarà un momento molto bello, ho visto già le prove e mi sono emozionato nel vedere i suoi passi con la mia canzone in sottofondo.

Salomè da Silva

© Riproduzione riservata