Pasticceria Caffetteria Pompi

Pasticceria Caffetteria Pompi

Il tiramisù come importante esempio di eccellenza italiana

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

"Il tiramisù come importante esempio di eccellenza italiana"

Possiamo riassumere così la presentazione del personaggio che andiamo ad intervistare per la nostra rubrica.

"Pompi" : a Roma un'istituzione che ha fatto del tiramisù e non solo il fiore all'occhiello della sua attività, un bar, no, una gastronomia, no, molto di più, un'ambiente elegante, giovane, eclettico, capace di adattarsi e rinnovarsi con il mutare dei tempi, da Pompi possiamo fare colazione, un tè con le amiche, un delizioso dopocena, e non dimentichiamo che dispongono anche di un'ottima gastronomia, e di un eccellente wine bar, insomma,un posto unico dove racchiudere i diversi momenti di una giornata ,scopriamo qualcosa di più rivolgendo alcune domande al responsabile delle relazioni esterne.

Gentile Marco Risica, a Roma chiunque dica "Pompi" dice Tiramisù e chiunque dica Tiramisù dice Pompi, com'è nata l'idea del tiramisù come specialità da offrire ai clienti ?

L'idea di proporre il tiramisu è stata una felice intuizione di Giuliano Pompi, fondatore dell'omonima azienda. Nel corso di una vacanza con la famiglia ha avuto modo di gustare il famoso dessert italiano, ripromettendosi di proporlo alla propria clientela. Fu l'inizio di una storia d'amore che sembra non conoscere cedimenti.
Dal 1960 ad oggi è trascorso più di mezzo secolo di storia, una storia piena di successi, ma noi che vi conosciamo bene sappiamo che non è solo merito del Tiramisù, quali sono oltre al "re" del dessert, i vostri punti forti ?
L'attenzione al cliente, alla qualità dei prodotti ed una politica di pricing assolutamente competitiva. Come diceva Einstein: quando fai qualcosa mettici il massimo impegno, alla gente potrebbe piacere.....

Tiramisù Classico, al Pistacchio, Banana e Cioccolato, Fragole e molte altre varianti, e tutte riscuotono un gran successo, assortimenti che seguono il gusto dei clienti anche in modo piuttosto mirato, chi è il creatore di tanta bontà ?


Ogni volta che introduciamo un'innovazione la proviamo. E' solo la risposta del mercato che può guidare le scelte, così produciamo 50 pezzi, se va bene 100 e poi 1000. Se riscontriamo il favore del pubblico vuol dire che era una scelta giusta e da quel giorno può entrare in produzione.

Qual'è il suo preferito?


Personalmente amo molto quello al pistacchio, anche il gelato al pistacchio è il mio preferito. Il motivo è semplice: noi usiamo solo pistacchio della Sicilia e i risultati si sentono.

In tutti questi anni inoltre pur mantenendo immutato il vostro "quartier generale" in via Albalonga, avete creato una rete di filiali che coprono perfettamente le diverse zone di Roma, Cassia, Piazza di Spagna, Infernetto e persino Albano Laziale, il marchio Pompi ispira anche solidità e sicurezza in un momento non proprio florido dell'economia italiana, come ci siete riusciti ?


In un'epoca di grande instabilità economica, l'unica garanzia per i consumatori è la qualità ed il giusto rapporto con il costo. Questa è  la scelta aziendale: puntare sempre ad un'ottima qualità a costi contenuti.

Una delle vostre caratteristiche è stata da sempre il Tiramisù da asporto,ora il packaging è risultato molto importante per la vostra immagine ed avete creato una linea ad hoc per il trasporto e la conservazione, sicuramente la ricerca, la selezione di ingredienti di altissima qualità, la consulenza di esperti, avrebbero dovuto rendere il prodotto un po' più caro, ed invece riuscite a mantenere un costo piuttosto contenuto, come ci siete riusciti ?
La ringrazio per questa domanda perchè la risposta è il fiore all'occhiello del mio personale contributo allo sviluppo di questa meravigliosa realtà. Tre anni fa abbiamo ripensato il packaging del tiramisu in un'ottica di ecosostenibilità. Un prodotto eccellente deve essere servito in contenitori che rispettino l'ambiente e garantiscano una perfetta conservazione del prezioso contenuto. Abbiamo studiato per un anno circa le possibili alternative ed alla fine abbiamo ottenuto un risultato straordinario. La riprova è costituita dal fatto che il nostro partner riceve circa 4 richieste al mese per utilizzare il nostro packaging, sfortunatamente per loro però è solo il nostro. Grazie al ripensamento complessivo di tutti i supporti necessari alla vendita, dai vassoi alla carta, dai porta dolci alle coppette del gelato, siamo riusciti ad aumentare la qualità in pieno controllo dei costi.

Oltre alla bontà del prodotto, Pompi è buono di cuore, nel 2011 avete promosso una campagna di sostegno sociale per la Lega Nazionale Per La Difesa del Cane, che prevedeva una royalty devoluta per ogni singola porzione di Tiramisù da asporto venduto, una scoperta continua, cosa dobbiamo aspettarci per il 2014 ?


Abbiamo anche finanziato la ricerca per il trapianto del fegato e l'acquisto di macchinari per l'ospedale pediatrico Bambin Gesù. Crediamo che un'azienda che riscuote il successo del pubblico abbia il dovere morale di "redistribuire" un po' del proprio successo verso realtà meritorie che hanno necessità di essere aiutate. Riteniamo che donare sia una ulteriore ricchezza.

E nel 2012 il Premio Cartagine Campidoglio 2012, ci racconta questa bella ed emozionante esperienza ?
Abbiamo tutti vissuto questo importante premio come riconoscimento postumo al grande lavoro svolto dal fondatore di questa bellissima realtà romana. Non a caso abbiamo posto la bella targa ricordo accanto alla foto di Giuliano.

A questa "può" non sottrarsi...uova fresche, mascarpone d.o.p., biscotti di Novara, caffè Illy, ma il segreto, ce lo svela ?

Attenzione al particolare. Chiunque può fare un buon tiramisu, più complesso è fare 2 milioni di tiramisu buoni alla stessa maniera.

Quale sarà il nuovo gusto che lancerete ?
Stiamo lanciando un sondaggio tra i nostri clienti, attualmente è in buona posizione la versione pesche e frutto della passione. Vedremo.
Grazie per la Sua disponibilità, i nostri lettori già sentono il profumo del caffè e l'odore delle fragole...ci aspetti stiamo arrivando.

Laura Tarani


© Riproduzione riservata

Multimedia