VIVI: A Roma Food & Lifestyle

Vivi: healty everyday

stampa articolo Scarica pdf

VIVI, food & lifestyle brand, nasce dall’idea di due imprenditrici, Daniela Gazzini e Cristina Cattaneo, che nel 2008 hanno deciso di cambiare vita per realizzare il loro progetto di healthy food in contesti di charme a Roma.

Parchi, musei, teatri e palazzi storici nel cuore della città sono stati scelti da Daniela e Cristina per aprire i locali VIVI e diffondere così il loro amore per il bello e la cultura, regalando ai clienti una piacevole pausa gourmet. I locali sono delle ‘oasi urbane’ dall’atmosfera informale, leggera e bucolica, in grado di soddisfare ogni esigenza alimentare senza mai rinunciare al gusto.

Dal 2008 in poi, il marchio VIVI, nato inizialmente con il nome di VIVI Bistrot, si è affermato a Roma come sinonimo di una cucina sana e gustosa basata su prodotti biologici. Mediterranea per vocazione, la cucina di VIVI si arricchisce costantemente con ispirazioni dal mondo e tecniche di cottura contemporanee che lasciano spazio a sorprese e a scoperte.

La passione e la visione imprenditoriale di Daniela e Cristina guidano l’evoluzione del mondo VIVI, una realtà in continua crescita. Il caso le ha fatte incontrare come colleghe di lavoro in una società di produzione cinematografica; l’amore per il buon cibo e per la joie de vivre le ha unite nella creazione del loro progetto.

I caratteri delle due fondatrici sono diversi ma profondamente complementari: Cristina, di origini bolognesi e con la buona tavola nel DNA, amante dell’arte, solare ed elegante, sognava un’attività che rispecchiasse la sua idea di accoglienza e benessere; Daniela, cresciuta tra Indonesia e Australia, influenze culturali che porta con sé anche in cucina, è un vulcano di idee, sempre sorridente e in perenne movimento; il posto fisso non faceva per lei!

Insieme, hanno dato vita non solo ad una collezione di locali, ma ad un mondo regolato dai loro valori. Un mondo che si rispecchia anche nella forma giuridica del marchio: dal 26 giugno 2020, VIVI è infatti una Società Benefit, modello rivoluzionario di impresa che, mettendo in primo piano il bene comune e facendo propri i valori di sostenibilità, responsabilità e trasparenza, mira a riscrivere i canoni dell’economia che conosciamo. Oltre alla forma giuridica Società Benefit, VIVI dal 2022 è un’azienda B Corp. Lo status di B Corp viene assegnato alle aziende che, mentre perseguono la prosperità economica, intendono anche avere un impatto positivo sul mondo circostante, mettendo in atto pratiche volte al benessere sociale e ambientale a vantaggio di tutti i propri stakeholder. È la prima azienda nel settore della ristorazione, dal Centro-Sud Italia, ad aver ottenuto l’attestato.

Ad oggi le sedi di VIVI, immerse tra natura e arte, sono: VIVI - Villa Pamphili, nel parco da cui prende il nome, inaugurato nel 2008, e primo locale VIVI; VIVI – Le Serre, Botanical Garden Restaurant situato al confine tra Monte Mario, Camilluccia e Balduina, aperto nel 2020; VIVI - Piazza Navona a Palazzo Braschi (Museo di Roma), aperto nel 2013 e VIVI - Piazza Venezia, aperto a Palazzo Bonaparte nel 2023.

I sei pilastri della filosofia VIVI

Quella di VIVI è una vera e propria filosofia, che si basa su sei pilastri, sei valori fondanti che ne definiscono il mondo.

1. Biologico, km 0 e Clean Food: da sempre VIVI utilizza ingredienti provenienti da agricoltura e allevamenti biologici, quanto più possibile a Km 0. Le colture biologiche producono alimenti di qualità ricchi di sostanze nutritive e dal gusto autentico, colti seguendo il ritmo delle stagioni, nel rispetto della natura e senza avvelenare il suolo. Nel 2022 anche il biscottificio Borboletta, ha ottenuto la certificazione biologica con Bioagricert. VIVI esplora continuamente le nuove frontiere del Clean Food, il cibo sostenibile che fa bene alle persone e al pianeta, come ad esempio le alternative plant-based alla carne, servite in tutti i locali VIVI, l’agricoltura verticale fuori suolo e molto altro.

2. Amore per il cibo: per VIVI il cibo è un’opportunità per sperimentare con fantasia e diffondere benessere. I suoi menu si basano su ricette salutari e saporite, la cui ispirazione viene sia dalla nostra terra, che dai viaggi e dalla curiosità verso altre culture, per creare sapori sorprendenti con tecniche di cottura contemporanee. “Bio”, per VIVI, si accompagna a “vizioso”: da qui “biovizioso”, che ben descrive i loro piatti e la loro identità. Il sapore di ogni ingrediente biologico viene esaltato dalla creatività culinaria.

3. Piacere della condivisione: VIVI ama la dimensione sociale e conviviale della tavola, ma oltre a servire ottimo cibo in luoghi curati e amati, l’intento di VIVI è creare una vera e propria Community che condivide hobby, ideali e valori: da qui gli eventi gratuiti organizzati per la comunità legati al benessere e al cibo come motore del cambiamento.

4. Spirito di squadra: VIVI promuove un clima di lavoro piacevole e inclusivo dove ciascun membro del gruppo possa sentirsi ascoltato, coinvolto e valorizzato. VIVI favorisce inoltre l’occupazione femminile e il reintegro nel mondo del lavoro di categorie sociali svantaggiate.

5. Rispetto del pianeta per un futuro migliore: VIVI cerca di ridurre al minimo il proprio impatto ambientale, scoraggiando l’uso della plastica in tutti i locali VIVI e adottando da sempre packaging biodegradabili o compostabili. I locali VIVI sono alimentati con energia pulita 100% italiana, interamente proveniente da fonti rinnovabili. Il biscottificio Borboletta, alimentato con impianto fotovoltaico, ha inoltre ottenuto nel 2022 la certificazione Impatto Zero di Lifegate, con cui contribuisce alla crescita del progetto Mangrovie nel Madagascar abbattendo la propria impronta di carbonio.

6. Amore per la bellezza: tutte le sedi VIVI si trovano in luoghi iconici ed affascinanti della Capitale, tra arte, storia e natura. Tutto, dal décor originale dei locali al menù colorato e gustoso rispecchia la visione e l’amore di VIVI per il bello.

I locali

VIVI – Le Serre

Il Botanical Garden Restaurant di VIVI nasce nel 2020 all’interno di antiche e splendide serre riportate a nuova vita, un verde e accogliente riparo in cui gustare i sapori di VIVI, dentro la privata Villa Blumenstihl. La luce naturale che entra dalle grandi vetrate scandisce i ritmi della giornata e accompagna gli ospiti “bioviziosi” da mattina a sera. Le Serre cambiano anche con le stagioni: in estate sono un fresco salotto con un piacevole e rigoglioso giardino fiorito e in inverno diventano un winter garden caldo e luminoso, addolcito dalla luce di un caminetto scoppiettante: un mondo incantato fatto di vetro, verde e luce.

Le Serre offrono menù diversi per ciascun momento della giornata, dalla colazione al dopocena. La cucina VIVI utilizza l’alta tecnologia per valorizzare al massimo le materie prime, il contemporaneo si sposa con la tradizione. Le cotture a bassa temperatura o al vapore mantengono le proprietà nutrizionali degli ingredienti e al contempo esaltano i sapori per piatti sani e genuini. Per la cena, la proposta diventa più ricercata e raffinata. I piatti variano a seconda della stagione, sono belli da vedere, buoni da mangiare e perfetti per essere condivisi.

Ai piedi de Le Serre, la VIVI Bottega è la porta per attingere alla dispensa di VIVI, con i prodotti bio preferiti di Daniela e Cristina e le torte prelibate del biscottificio Borboletta. Un modo semplice di portare nella propria quotidianità l’healthy food by VIVI che mette di buonumore bioviziosi e non! Nella VIVI Bottega sono disponibili prodotti di diversa tipologia, da gustare direttamente sul posto o da portare a casa, per cucinare secondo i consigli (e i segreti) della filosofia VIVI.

VIVI – Piazza Navona

Nella splendida cornice di Palazzo Braschi dove ha sede il Museo di Roma, seduti al tavolino nell’androne del palazzo, si può ammirare, in un luogo più appartato, la splendida fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, uno dei simboli più conosciuti della Città Eterna. In questo contesto urbano, in pieno centro storico, VIVI diventa un salotto di casa affacciato su Roma: il posto ideale per un brunch con gli amici, per un pranzo (per i pranzi veloci sono anche disponibili lunch box biodegradabili per chi preferisce l’asporto) o una cena intima, un luogo dove sorseggiare un cocktail, un mocktail o fare due chiacchiere davanti a un buon bicchiere di vino da scegliere tra le tantissime etichette di vino biologico. Per gli amanti del tea time, il pomeriggio il bistrot è un’accogliente sala da tè, la perfetta sosta fra una mostra e lo shopping, per dedicarsi alla lettura di un buon libro assaggiando i deliziosi dolci del biscottificio Borboletta.

VIVI – Piazza Venezia

Il locale è situato nella splendida e storica cornice di Palazzo Bonaparte - dimora della madre dell’Imperatore francese Napoleone Bonaparte che soggiornò lì fino al 1836 - e contesto artistico delle prestigiose mostre prodotte da Arthemisia, azienda leader nella produzione e organizzazione di mostre d’arte a livello internazionale.

Il nuovo VIVI di 200mq, situato nel cuore della Città Eterna e con una vista su Piazza Venezia e l’Altare della Patria, sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 del mattino alle ore 21.00, per accogliere clienti e visitatori delle mostre e non solo, con uno spirito positivo di “Good mood food”.

Il design di VIVI conquista anche Piazza Venezia, all’interno dello storico Palazzo Bonaparte, con un aspetto seducente ed eclettico caratterizzato da sfumature retrò che richiamano i caffè letterari anni venti di Parigi. Le tre grandi sale di VIVI - Piazza Venezia, caratterizzate dal blu napoleonico delle pareti, non passano inosservate grazie a dettagli creativi come le stanze adornate da specchi dorati, i paralumi realizzati con Ikat colorati, banconi di recupero e piatti e oggetti frutto di una ricerca nei mercati a cui viene ridata nuova vita.

VIVI – Villa Pamphili

VIVI è un fienile dell’Ottocento ristrutturato immerso nel verde del parco Villa Doria Pamphili, la villa storica più grande e bella di Roma. Un casale di campagna decorato con cestini da picnic in vimini, sedie in ferro battuto, grandi specchiere retrò, candele profumate e fiori di stagione. Ci si può rilassare nella sala interna in stile provenzale o nel romantico giardino tra la rosa banxia, il gelsomino, il glicine, il plumbaco, la bouganville e le ortensie, o ancora, scegliere un menu picnic da portar via per immergersi tra le meraviglie di uno dei parchi più affascinanti di Roma. Un menu vario con attenzione a scelte vegetariane, vegane, ma anche con fantastici hamburger di carne rigorosamente biologica…

VIVI – Villa Pamphili si distingue per i suoi picnic nel parco, un piacere della vita che rende ancora più speciali le belle giornate di sole. Si può ordinare il VIVI Picnic Deluxe: un bellissimo cestino di vimini colmo di leccornie comprensivo di telo e giornale. Nelle calde sere d’estate il locale rimane aperto per deliziosi aperitivi al tramonto e si trasforma in uno stupendo ristorante sotto le stelle.

Borboletta

Borboletta è un marchio alimentare VIVI, società benefit e B Corp fondata da Daniela Gazzini e Cristina Cattaneo. Nato dall’esigenza di creare prodotti con ingredienti di prima qualità, Borboletta utilizza solo materie prime biologiche e naturali certificate BioAgricert, senza l’aggiunta di additivi, coloranti, addensanti o semilavorati industriali.

La Casa di Borboletta prepara dolci e biscotti biologici per i locali VIVI, collezione di bistrot e ristoranti a Roma, e per il retail. Costituisce un luogo di ricerca per la messa a punto di nuove ricette e tecniche di cottura, sfornando ogni giorno prodotti di pasticceria di alta qualità con opzioni vegan, senza latte o “bioviziose” - termine coniato dalle due dinamiche fondatrici per indicare prodotti genuini e pieni di gusto.

Amore per la bellezza, rispetto per la natura, rinnovamento, ottimismo e speranza in un mondo migliore sono i valori di cui i prodotti Borboletta si fanno portatori. La Casa di Borboletta è a Impatto Zero, contribuendo a finanziare il progetto di riforestazione delle mangrovie in Madagascar, ed è, inoltre, interamente alimentata da energia pulita e fonti rinnovabili grazie ai pannelli solari che ne ricoprono la superficie.

Il 90% del personale di Borboletta è costituito da abili e appassionate pasticcere, supportando così il lavoro femminile e la valorizzazione del talento individuale.

© Riproduzione riservata