Juventus 4 Zenit 2 Le Pagelle Bianconere Stagione 2021/2022

Juventus 4 Zenit 2 Le Pagelle Bianconere Stagione 2021/2022

I bianconeri finalmente trovano una vittoria tanto agognata e approdano agli ottavi con due giornate di anticipo

stampa articolo Scarica pdf

I bianconeri, in testa al girone a punteggio pieno, ospitano lo Zenit per cercare di chiudere il discorso qualificazione, per la gara odierna Allegri punta su Chiesa, Dybala e Morata dal primo minuto.
I bianconeri partono bene e colgono il palo con un tiro di Dybala da fuori area, l'argentino però poco dopo, sugli sviluppi di calcio d'angolo, con un tiro di controbalzo trova l'angolo giusto per il vantaggio. Lo Zenit dopo un inizio abbastanza a rilento trova il gol del pareggio grazie a un intervento di testa rivedibile di Bonucci che manda il pallone nella propria porta.
Per il resto del primo tempo la Juventus staziona stabilmente nella metà campo russa senza però trovare il gol del nuovo vantaggio fino al duplice fischio.
Nella ripresa i bianconeri tornano ancora in vantaggio grazie a un rigore conquistato da Chiesa e trasformato da Dybala, l'argentino aveva dapprima sbagliato il tiro dagli 11 metri ma l'arbitro ha fatto ripetere perché al momento del tiro c'erano due giocatori dello Zenit in area.
Il dominio bianconero viene suggellato da una grande azione di Chiesa che trova il meritato gol a completamento di un'ottima partita.
A 10' minuti dalla fine la partita viene chiusa definitivamente dal gol di Morata su assist di un Dybala scatenato.
Lo Zenit trova il gol del 4-2 nei minuti di recupero complice una difesa un po' rivedibile, i bianconeri però vincono e conquistano il passaggio agli ottavi, le restanti due partite serviranno per il primato nel girone.
Le pagelle:

Szczesny 6,5 – Sull'autogol non può nulla, bravo nel finale ad arginare le scorribande dei russi con dei grandi interventi.
Danilo 6,5 – È poco appariscente, ma fa sempre la scelta giusta.
Bonucci 6 – Sull'autogol forse avrebbe potuto fare di meglio.
Dal 40’ st Rugani sv. 
De Ligt 6 – Non sbaglia mai.
Alex Sandro 5,5 – Ci si aspetta sempre qualcosa e puntualmente si viene delusi, fatica a rincorrere gli avversari.
Chiesa 7,5 - Ci mette tutto, corsa impegno e sacrificio, si guadagna il rigore del 2-1 e si va a prendere di prepotenza e con una splendida giocata il personale gol del 3-1 a coronamento di una prestazione sublime.
McKennie 6,5 – Corre corre e corre ancora, in mezzo al campo da fastidio allo Zenit, la traversa gli nega un gol che avrebbe ampiamente meritato.
Locatelli 6,5 – Si è integrato alla perfezione nella Juve, in mezzo al campo si fa sentire. 
Dal 34’ st Arthur sv.
Bernardeschi 6,5 – Commette qualche errore ma le prestazioni sono comunque in crescendo, si sacrifica, aiuta e qualche volta trova anche gli spunti giusti.
Dybala 8,5 – La Joya che serviva a questa squadra, parte subito forte prendendo un palo, segna il gol del vantaggio e trasforma il rigore del 2-1 dopo averlo sbagliato.
Dal 40’ st Kulusevski sv. 
Morata 6,5 – Sbaglia tanto e a volte anche cose semplici, per fortuna nel finale trova il gol che si spera gli dia nuova linfa anche in campionato.
All. Allegri 7 – Al campionato ci penserà più in la, intanto l'obiettivo degli ottavi è stato conquistato anche se qualche accorgimento va ancora fatto.

© Riproduzione riservata