L'HYSAJ CHE NON TI ASPETTI

BUONA PARTITA DELL ALBANESE CHE NON FA RIMPIANGERE TROPPO LAZZARI

stampa articolo Scarica pdf

Qualcuno scrive, fa il suo, non rischia mai niente e si limita alla giocata più facile.

Mai pagella fu la più azzeccata, mai prestazione fu più efficace. Di solito entra per far rifiatare Lazzari negli ultimi 15, massimo 20 minuti, a volte si inventa l’impossibile pur di far segnare l’avversario, sombreri in area di rigore e tentativi di tunnel da giocatore fuori di testa. A Cremona è sembrato un altro giocatore, più maturo, più responsabilizzato, più parte integrante della squadra.

L’albanese si è preso la fascia destra, ovviamente non ha la spinta di Lazzari nella fase offensiva ma è stato sempre presente quando c’era da scambiare con Milinkovic o Felipe Anderson, se il serbo si è potuto godere di qualche galoppata in avanti più del solito è anche grazie alla copertura di Hysaj, in difesa le diagonali sono state sempre giuste e precise, insomma la partita del numero 23 biancoceleste di sicuro non è sotto la sufficienza come descritto da più di qualche testata.

A volte i pregiudizi sono più forti della realtà, serviva un laterale destro concreto, che desse una mano alla difesa e appoggiare le ripartenze e lui lo ha fatto bene, senza distrazioni e soprattutto senza errori gravi, ripetiamo non è Lazzari ma un ottimo terzino destro.

GIUSEPPE CALVANO

FOTO GIANANDREA GAMBINI 

© Riproduzione riservata