A POCHI MINUTI DI LAZIO FIORENTINA

LAZIO PRONTA A VOLARE DOPO LA VITTORIA CON IL MILAN, SULLA SUA STRADA LA FIORENTINA DI ITALIANO

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio per dare ancora continuità dopo la grande vittoria con il Milan, per dare una scossa alla classifica dopo il passo falso del Milan, della Juventus (sempre aspettando le fasi finali del processo per le plusvalenze), per ritornare al passo dell’Inter vittoriosa a Cremona e mettendosi comoda in poltrona stasera per Napoli Roma.

Lazio Fiorentina è tanta roba, una partita importante per la classifica ma anche per cercare di capire se Sarri e il suo staff sono riusciti a tenere a bada l’euforia post Milan per dare finalmente la continuità per restare nei piani alti. Oggi eroi e campioni, ieri ultimi degli ultimi e domani chissà, di nuovo campioni, questa è Roma dai tempi dei tempi, lo ripeteva Delio Rossi o Zeman anni fa, lo ha ripetuto al triplice fischio finale di Lazio Milan mister Maurizio Sarri.

Lazio Fiorentina ci dirà tante cose, anche senza Immobile le cose fino ad adesso sono andate discretamente, Anderson una furia, oggi pomeriggio il capitano dovrebbe partire dalla panchina per poi prendere nel finale minuti preziosi per il ritorno alla migliore forma, ci saranno i soliti Marusic, Casale, Romagnoli, forse Lazzari a cercare l’ennesimo clean sheet, Cataldi, Luis Alberto e Milinkovic per il centrocampo dorato laziale e il solito trio senza Immobile, Pedro, Anderson e Zaccagni. Poi la panchina, Vecino e Romero, Basic e speriamo presto nuove opportunità per Cancellieri.

Molto dipenderà anche da come la Fiorentina di Italiano scenderà in campo. Aggressiva e spavalda, spumeggiante pronta a giocarsela o attenta e concentrata a caccia del punticino? Italiano ogni tanto sorprende in positivo ma anche in negativo, molto del risultato di oggi pomeriggio dipenderà dalle sue scelte.

Intanto, Lazio Fiorentina è tutta da godere con più di 40mila all’Olimpico, un pochino infreddoliti ma pronti a scaldarsi con le giocate dei ragazzi di Sarri.

Giuseppe Calvano

Foto Gianandrea Gambini

© Riproduzione riservata