LAZIO FIORENTINA 1-1

A CASALE RISPONDE GONZALEZ, PAREGGIO GIUSTO ALL'OLIMPICO. LA LAZIO DEVE PERO RECRIMINARE PER NON AVER CONCRETIZZATO AL MOMENTO GIUSTO.

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio poteva fare di più ma davanti si è trovato un ottima Fiorentina, concentrata, unita e pronta a lottare su ogni pallone ma sempre tramite gioco di squadra. La Lazio poteva approfittare del vantaggio arrivato quasi per caso, non lo ha fatto e alla fine ne è scaturito un risultato giusto, l’uno a uno lascia l’amaro in bocca ma negli ultimi minuti la squadra di Sarri ha rischiato e non poco di soccombere, solo un grande Provedel prima e la traversa dopo hanno negato il gol alla Fiorentina. A metà secondo tempo la Lazio avrebbe meritato il vantaggio, tante occasioni buttate al vento, poca concentrazione tanta stanchezza. Ora bisogna guardare avanti senza avere troppi rimpianti.

Cronaca

Sarri non tocca nulla rispetto al Milan, squadra che vince non si cambia e dunque, Provedel, Marusic, Casale, Romagnoli, Hysaj, Milinkovic, Cataldi, Luis Alberto, Pedro, Zaccagni e Felipe Anderson. Ciro Immobile recuperato per la panchina. Italiano risponde con Barak e Amrabat a centrocampo e Jovic e Gonzalez di punta.

Pronti via, partita tesa, senza scontri ma anche senza azioni di rilievo. Palla alle due difese alla ricerca di varchi. Al 7 Pedro in pressing feroce guadagna calcio d’angolo. Luis Alberto teso al centro area, palla che rimane vicino ai piedi di Casale che di esterno, quasi al buio, centra l’angolo lontano di Terracciano. Lazio in vantaggio. Colombo, l’arbitro ha atteso più di qualche secondo per un presunto fallo di mano ma alla fine confermato il vantaggio bianco celeste. Prova a rispondere la Fiorentina con Barak ma pallone lontano dalla porta di Provedel. Gonzalez al 16 prova il tiro da fuori dopo essersi liberato di Alberto, palla a lato. La Fiorentina prova con il gioco a portarsi in avanti ma la Lazio è ben chiusa dietro anche se palloni giocabili sulla tre quarti non ne arrivano, Felipe Anderson non trova varchi e Milinkovic e Luis Alberto non riescono a far partire le azioni. Al 24’ Luis Alberto ha la palla buona sulla destra ma sparacchia alto in curva sud. Al 27 palla gol per la Fiorentina, Jovic al centro area calcio con forza senza essere contrastato, Provedel alza in angolo. Dalla bandierina mischia furibonda in area, risolve tutto Pedro rinviando con forza. Zaccagni in ombra, Felipe non trova la posizione, la Lazio fa fatica. La Fiorentina mette in mostra il suo ottimo palleggio che però si ferma appena arriva sulla tre quarti biancoceleste, ne sta uscendo una partita tirata e combattuta ma con tanti errori. Al 39’ Kouamè irrompe duro su Zaccagni e diventa il primo ammonito della gara. Ranieri a uomo su Milinkovic, Barak su Luis Alberto, Lazio bloccata ma anche la Fiorentina ne risente nella fase offensiva della disposizione tattica di Italiano. 45’ Pedro sfonda a destra, cross di Marusic per Anderson tutto solo sul secondo palo, sponda per Pedro, pallone altissimo, peccato, ottima opportunità. Ancora Lazio, Luis Alberto la tocca per Anderson, salvataggio in extremis per la difesa viola. Ammonizione per Zaccagni nel recupero per fallo su Dodo, decisione molto dubbia dell’arbitro Colombo. Dopo più di due minuti di recupero, le squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo con Italiano che lascia Kouamè negli spogliatoi e Saponara in campo. 46’ e subito Fiorentina al tiro ma Provedel blocca in due tempi. 48’ pareggio Fiorentina, Gonzalez prende palla al limite dopo un batti e ribatti e calcia di interno piede battendo Provedel sul palo lontano, tiro a giro perfetto, gara riportata in equilibrio di risultato. 52’ Strappo Marusic stile Lazzari, anticipo, dribbling su due fiorentini e calcio di sinistro dal limite, palla alta sopra la porta di Terracciano. 58’ altro mischione al limite d’area bianco celeste, Nico Gonzalez prova il sinistro a giro alto. Fiorentina ci prova spesso, la Lazio non trova ispirazione, Cataldi sotto tono e Milinkovic non al top. 59’ pallone ottimo per Felipe Anderson da Zaccagni, il brasiliano entra in area e calcia a lato di poco. Cambi per Sarri, dentro Marcos Antonio e Vecino per Cataldi e Luis Alberto. 65’ Dodo al cross per Saponara, colpo di testa e grande parata di Provedel. Al 66’ Lazio salvata dal fuori gioco di un giocatore viola, fallo netto di Hysaj su Saponara in area e possibile rigore, Var conferma fuori gioco. 68’ ammonito Amrabat per fallo su Zaccagni. Altri cambi per Sarri, dentro Immobile e Lazzari, fuori Hysaj e Pedro. Immobile subito pimpante, guadagnati 2 falli sulla tre quarti. Italiano manda dentro Mandragora per Bonaventura. Esce anche Gonzalez, dentro Ikonè. 74’ pallone in area di Anderson per Immobile, controllo e tiro basso sul secondo palo, pallone a lato non di poco. Palla in area per Milinkovic, tiro alto e sbilenco. Pressa la Lazio, sembra aver preso in mano la gara anche se la Fiorentina ne lascia sempre tanti sulla tre quarti laziali per le ripartenze. 82’ Anderson, Milinkovic la gira per Immobile che in volo manda alto, altra ottima occasione per la Lazio. Due cambi per Italiano, fuori Ranieri e Jovic, dentro Cabral e Igor. 88’ contropiede micidiale con Anderson e Lazzari, palla in area e colpo al volo di Immobile, pallone alto. 4 minuti di recupero, ammonito Immobile per potreste. 93’ grande parata di Provedel su tiro ravvicinato di Saponara. Sul corner successivo pallone sulla traversa su colpo di testa di Barak. Colombo fischia la fine.

Giuseppe Calvano

Foto Gianandrea Gambini

© Riproduzione riservata