Empoli Lazio 0 2 Tre Punti Sotto L'albero Per Sarri

Empoli Lazio 0 2 Tre Punti Sotto L'albero Per Sarri

Guendouzi e Zaccagni stendono l'Empoli e regalano tre punti importantissimi alla Lazio che perde in pochi minuti Immobile e Luis Alberto per infortunio

stampa articolo Scarica pdf

 

La Lazio si fa un regalo di Natale: torna a vincere in campionato battendo l’Empoli di Andreazzoli per 2 a 0 grazie alle reti di Guendouzi e Zaccagni, una per tempo, nella gara valida per la 17^ giornata di Serie A. Tre punti importantissimi per gli uomini di Sarri che salgono a 24 punti in classifica, ottengono la settima vittoria stagionale e mantengono la porta inviolata grazie ad un super Provedel che nega ai padroni di casa il gol in diverse occasioni.

Non mancano però le preoccupazioni per i biancocelesti: sull’1 a 0 e nel giro di pochi minuti perdono capitano e vice. Esco prima Immobile, quindi Luis Alberto: il primo ha sentito dolore ad una vecchia cicatrice, lo spagnolo ha un problema all’inguine. Non sarebbero preoccupanti, ma intanto ad Empoli cambiano subito i piani di Sarri che è costretto al doppio cambio: dentro Castellanos e Kamada. Almeno i capitolini erano in vantaggio: al 9^ Guendouzi ha gonfiato la rete dopo una serie di tentativi biancocelesti. La ribattuta fortunata è stata la sua, il “nuovo” più in forma e inserito negli schemi di Sarri. Alla mezz’ora un fallo di Patric, che gli costa il giallo, dà nuova vita all’Empoli: prima il rasoterra di Grassi, “pizzicato” da Gueondouzi, ma Provedel è bravo a deviarlo quel tanto che basta per salvare la porta.

La Lazio è avanti, ma l’Empoli non sfigura: riprende il coraggio ed è solo un super Provedel a negare il pari. Si ripete il portiere biancoceleste al 49^ con una deviazione miracolosa su tiro di Cambiaghi.

Al 67^ il raddoppio della Lazio: anche in questo caso sono diversi i tentativi respinti prima della conclusione vincente di Zaccagni. Il biancoceleste firma il gol del 2 a 0, commosso ricorda il nonno scomparso prima della partita e risponde alle polemiche nate in precedenza per un passaggio completamente sbagliato per Kamada.

All’84^ ancora vicina al gol la Lazio con Castellanos che si divora letteralmente il gol del 3 a 0 a due passi dal portiere toscano.

Crisi finita? Presto per dirlo in una stagione complicata. La classifica ovviamente ancora non sorride alla Lazio, così come i due infortuni. Almeno però non c’è stato l’ennesimo rimpianto e un premio speciale lo merita il portiere. Finalmente si è rivisto Felipe Anderson, ma soprattutto è tornato in campo dall’infortunio Isaksen. Fresco e propositivo, vuole farsi spazio e merita più occasioni. La Lazio può trascorrere almeno un sereno Natale prima di ospitare i ragazzi terribili del Frosinone. Un filotto di successi potrebbe ridare una nuova vita al campionato laziale.

Enrica Di Carlo

© Riproduzione riservata