Juventus Lazio 2 0 Coppa Italia Chiesa E Vlahovic Decisivi

Juventus Lazio 2 0 Coppa Italia Chiesa E Vlahovic Decisivi

La semifinale d'andata di Coppa Italia è tutta bianconera: la Lazio regge un tempo, nella ripresa Chiesa e Vlahovic firmano la vittoria

stampa articolo Scarica pdf

La Juventus torna a vincere: prima Chiesa, poi Vlahovic stendono la Lazio e i bianconeri si aggiudicano così la gara d’andata della semifinale di Coppa Italia, il ritorno tra venti giorni all’Olimpico. La Lazio di Tudor conferma una buona intensità, primo tempo in equilibrio, nella ripresa decisamente più a tinte bianconere che legittimano così il riscatto sulla sconfitta subita in Serie A sabato proprio contro la Lazio.

Tudor cambia molto rispetto al suo esordio in campionato: in difesa si rivede Patric, con Romagnoli e Gila. A centrocampo Luis Alberto, Vecino e Guendouzi dal primo minuto. Ci sono Anderson e Zaccagni, che esce per infortunio dopo pochi minuti, in attacco Ciro Immobile torna dal primo minuto.

Nel primo tempo si sentono all’Allianz Arena i fischi per Allegri e i suoi, che reagiscono nella ripresa con un ottimo primo tempo che schiaccia la Lazio, incapace di reagire.

La cronaca – All’ 11^ del primo tempo episodio da Var. L’arbitro Massa fischia un rigore per fallo di Vecino su Cambiaso. Il fischietto è deciso, ma il Var lo richiama e cambia la decisione. E’ fuorigioco, rigore revocato e la decisione scuote la Lazio. Immediata la reazione della Lazio che con Luis Alberto colpisce la traversa. Soffre la Juve, fischia lo Stadium e nel secondo tempo cambia totalmente il ritmo. Dentro Casale per Patric, secondo cambio dopo quello per infortunio al 9^ con Isaksen dentro al posto di Zaccagni e dopo 5 minuti la sbloccano i padroni di caso. Super recupero di Locatelli, verticalizzazione perfetta di Cambiaso per Chiesa che con un destro a giro batte Mandas. In quindici minuti la chiude la Juve con Vlahovic che mette a tacere così fischi e polemiche.

Prova il gol della bandiera la Lazio, ma non impensierisce mai la difesa della Juventus. Arrembante, ma poco incisiva, dopo l’ottimo esordio, tornano palesi i problemi della Lazio, di squadra e singoli. La strada è lunga per il nuovo allenatore e ricca di ostacoli: già sabato c’è il derby.

Enrica Di Carlo

© Riproduzione riservata