Camera Da Letto Matrimoniale In Mansarda : Consigli Per Arredarla Al Meglio

Camera Da Letto Matrimoniale In Mansarda : Consigli Per Arredarla Al Meglio

Nel momento in cui la si chiama in causa, è necessario fare attenzione ai dettagli dell’arredamento.

stampa articolo Scarica pdf


La camera da letto matrimoniale è il luogo più intimo della casa. Nel momento in cui la si chiama in causa, è necessario fare attenzione ai dettagli dell’arredamento. Esistono diversi casi da prendere in considerazione e tra questi spicca la camera mansardata. Come arredarla al meglio? Scopriamo assieme qualche consiglio.

Valuta il letto con contenitore

La camera matrimoniale mansardata è, in molti casi, un ambiente di metratura contenuta. Alla luce di ciò, nel momento in cui si chiamano in causa i consigli per arredarla al meglio non si può non prendere in considerazione il focus sul letto con contenitore.Elemento d’arredo che permette di conciliare nel migliore dei modi ottimizzazione degli spazi e bellezza estetica, può essere acquistato online senza problemi. E-commerce di successo come Zucca Mobili propongono infatti modelli con varie caratteristiche. In poche parole, ci sono soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche!

Scegli con attenzione le tende

Quando si parla della camera matrimoniale mansardata, un doveroso cenno va dedicato ai consigli per scegliere le tende. Nel momento in cui si entra nel vivo di questo tema, è fondamentale chiamare in causa le tende oscuranti a rullo. Questa opzione è la migliore in quanto, durante le ore notturne, garantisce il massimo dell’oscuramento e, di riflesso, un sonno di qualità (per dormire bene è necessario che l’ambiente dedicato al riposo notturno sia il più buio e silenzioso possibile).Durante le ore del giorno, grazie a queste tende è possibile godere al massimo della bellezza della luce naturale, a dir poco affascinante quando si parla di ambienti domestici mansardati.

Cabina armadio? Sì, grazie!

Come già detto, l’ambiente della camera da letto matrimoniale mansardata non sempre è particolarmente spazioso. Questo può comportare delle difficoltà relative, per esempio, alla scelta dell’armadio. Non in tutti i casi, infatti, è possibile trovare il posto per uno tradizionale. Cosa fare in questi frangenti? Orientarsi verso la cabina armadio. Opzione amatissima e altrettanto difficile da gestire - richiede un ordine perfetto - può essere ricavata con l’inserimento di un muro in cartongesso. Entrando nel dettaglio dei vari passi da seguire, facciamo presente che ci si può focalizzare verso la parte della mansarda con un lato spiovente. In quest’area, si può collocare un mobiletto per le scarpe, ma anche una piccola cassettiera per gli accessori.Essenziale è fare in modo che, dal lato opposto, l’altezza sia sufficiente da permettere di rimanere in piedi e di gestire in maniera agevole i propri abiti.

Focus sulla testiera

Se, in generale, la testiera del letto può essere considerata un meraviglioso elemento scenografico, quando si parla di camera da letto matrimoniale mansardata il suo ruolo è amplificato. Alla luce di ciò, è il caso di sceglierne una particolarmente evidente. Nelle situazioni in cui ci si rende conto che un determinato letto è perfetto per le proprie esigenze ma non ha la testiera, si può ovviare alla mancanza creando una piccola boiserie in legno appoggiata alla parete. L’effetto sarà speciale. Provare per credere!

Camera da letto... e non solo

Nelle situazioni in cui si ha sufficiente spazio, può capitare di scegliere di includere nell’ambiente della camera da letto anche altre funzioni, come per esempio quella del lavoro. Per evitare di rendere soffocante un ambiente che, ribadiamo, è molto diverso dalle stanze con soffitto parallelo al pavimento, è il caso di studiare bene le distanze tra il letto matrimoniale e gli altri elementi d’arredo. Questi ultimi, dovrebbero essere ridotti all’osso. Giusto per fare un esempio, ricordiamo che l’eventuale area relax dovrebbe essere caratterizzata da una sola seduta. Per il lavoro da casa, invece, vanno benissimo una scrivania a scomparsa e una sedia pieghevole, da riporre e aprire al bisogno.

Cristian Di Giorgio 

© Riproduzione riservata