Isolamento Termico: Quali Sono Gli Aspetti Più Convenienti

Isolamento Termico: Quali Sono Gli Aspetti Più Convenienti

Nel corso degli ultimi tempi, per ovvi motivi legati alla convenienza di eseguire degli interventi di riqualificazione energetica sugli edifici, in maniera tale da poter sfruttare le agevolazioni che sono previste dalle attuali normative.

stampa articolo Scarica pdf


Nel corso degli ultimi tempi, per ovvi motivi legati alla convenienza di eseguire degli interventi di riqualificazione energetica sugli edifici, in maniera tale da poter sfruttare le agevolazioni che sono previste dalle attuali normative.

Le attività di isolamento termico prevedono di intervenire sulle capacità isolanti che caratterizzano le pareti: in questo modo, si può raggiungere un obiettivo ben preciso, che è quello di fare dei notevoli passi in avanti dal punto di vista delle prestazioni energetiche di una struttura più o meno grande.

Si tratta di un aspetto che sta crescendo in termini di importanza dal punto di vista dei consumi di energia. Proviamo ad andare alla scoperta dei vantaggi e dei tipi di intervento di isolamento termico maggiormente diffusi che vengono portati a termine sulle zone e spazi esterni degli edifici.

La dispersione di energia

Nella maggior parte dei casi, un edificio classico ha dei problemi di dispersione energetica nel momento in cui è collocato in specifiche zone. Il tetto, infatti, ha un impatto pari al 10-15%, mentre per le pareti si arriva al 20-25%, esattamente come i serramenti delle finestre, senza dimenticare anche l’apertura delle porte e finestre per poter cambiare l’aria all’interno di una stanza. In tal senso, è importante fare riferimento solo ad aziende esperte e affidabili: per tutti coloro che risiedono nella zona di Roma, su isolamentotermico.com si possono trovare informazioni molto utili in relazione allo svolgimento di interventi di isolamento termico e coibentazione, affidandosi a un soggetto dotato di un’esperienza pluridecennale per rendere più efficiente, in termini energetici, la propria casa.

I punti di forza di un edificio con un ottimo isolamento termico

Effettuare degli interventi specifici legati all’isolamento termico di un edificio consente di raggiungere un gran numero di obiettivi importanti. I vantaggi si traducono, in primo luogo, in un abbassamento della dispersione di calore nel corso della stagione fredda. Non solo, visto che tale sistema favorisce l’ingresso di flussi decisamente caldi nel corso della stagione estiva.

Puntare su delle strutture caratterizzate da un ottimo isolamento termico permette anche di evitare, nella maggior parte dei casi, all’azzeramento dei ponti termici. In tal senso, la centrale termica diventa sempre più efficiente, garantendo una durevolezza maggiore all’intero edificio.

Basti pensare come un intervento di isolamento termico consente di ridurre sia i costi che sono legati ai consumi di energia, ma al contempo va a produrre una diminuzione molto importante in relazione alle emissioni di inquinanti nell’ambiente. A livello generale, le stime parlano che un intervento di isolamento termico, portato a termine rispettando determinati requisiti. Previsti dalla normativa, si parla di una riduzione dei consumi energetici che va dal 20% fino al 40%.

Scambi termici e scelta dei materiali

Quando si parla di efficienza in relazione a un certo tipo di edificio, ecco che bisogna sottolineare come questo valore venga condizionato da parte della coibentazione delle superfici che rimangono a contatto con gli spazi esterni. Si tratta di un intervento necessario per poter proteggere la vettura e diminuire il più possibile rispetto agli scambi di calore fra le parti interne e quelle esterne.

Un altro aspetto decisamente importante da tenere in considerazione è legato alla scelta dei materiali. Prima di optare per un isolante è molto importante andare alla scoperta di quelle che sono le proprietà specifiche di ogni struttura che si richiede di isolare. È bene mettere in evidenza come i termoisolanti maggiormente impiegati sono tre le categorie principali, ovvero i termoisolanti di natura organica, realizzati con la fibra di legno, ma anche cotone, sughero e canapa.

Ogni materiale che viene usato per la realizzazione di un intervento di isolamento termico presenta un determinato potere isolante, che è correlato al valore di una certa grandezza dal punto di vista fisico, ovvero la conducibilità termica, che viene rappresentata con il simbolo della lambda. Più tale valore è ridotto ai minimi e più è elevato il potere isolante. Nella maggior parte dei casi, le fibre naturali, rispetto a un livello di traspirazione maggiore, sono quelle che consumano di meno, oltre al fatto di essere anche quelle più economiche e inquinanti.

Cristiano Di Giorgio

© Riproduzione riservata