Tecniche Di Stampa Per I Gadget: Quali Sono Le Più Importanti

Tecniche Di Stampa Per I Gadget: Quali Sono Le Più Importanti

La velocità con la quale il processo di personalizzazione può essere portato a termine è uno dei punti di forza della stampa serigrafica, che per altro si caratterizza per costi piuttosto bassi.

stampa articolo Scarica pdf

La stampa di gadget personalizzati può essere effettuata con tecniche differenti: dalla sublimazione alla tampografia, passando per la serigrafia e il ricamo, sono numerose le opzioni a cui si può far riferimento, senza dimenticare la stampa digitale e l’incisione laser. Come si può facilmente intuire, ciascun metodo risulta idoneo per specifiche necessità e adatto solo ad alcuni materiali. Vediamo, dunque, come si può realizzare la stampa gadget con varie tecniche.

Guida alla scelta della tecnica giusta

Alcune delle tecniche che si possono impiegare per stampare i gadget personalizzati sono moderne, mentre altre sono più datate, ma non per questo meno efficaci. È molto importante conoscere le caratteristiche di ogni soluzione, così da poter trovare la più adatta in funzione di molteplici parametri quali, per esempio, i colori del gadget, le sue dimensioni e i materiali di composizione. Per esempio la serigrafia, che è conosciuta anche con il nome di stampa serigrafica, è molto diffusa per la realizzazione di parecchi gadget customizzati. Si tratta di una delle tecniche meno recenti, e in origine veniva utilizzata per decorare tessuti come la seta. Oggi si può usare la serigrafia per la stampa su t-shirt personalizzate, ma non solo: anche per le penne, per i quaderni, per i taccuini, per le tazze e più in generale per gli oggetti in ceramica.

I punti di forza della serigrafia

La velocità con la quale il processo di personalizzazione può essere portato a termine è uno dei punti di forza della stampa serigrafica, che per altro si caratterizza per costi piuttosto bassi. Inoltre, grazie a questo procedimento è possibile riprodurre sul gadget il colore preciso che si è scelto. Tutto quel che si deve fare è individuare il pantone che si desidera per il prodotto: a quel punto esso verrò impresso sul gadget in maniera accurata ed efficace. Grazie alla serigrafia, le superfici possono essere decorate con 4 differenti tonalità. Insomma, è un sistema economico e al tempo stesso versatile che, proprio per questo motivo si può applicare a tantissimi gadget.

La stampa di Gadget365

Gadget365 è la realtà a cui rivolgersi per l’acquisto di gadget personalizzati grazie a tecniche di stampa efficaci e a poco prezzo. Questa azienda italiana, che mette a disposizione dei propri clienti un servizio di customer care sempre puntuale e cordiale, può vantare un catalogo ampio ed eterogeneo, con tantissime proposte che spaziano dai capi di abbigliamento ai device tecnologici, passando per oggetti di uso quotidiano da customizzare in maniera differente in base agli obiettivi di marketing: visita il sito per saperne di più.

Le caratteristiche della stampa digitale

La stampa digitale è un altro dei metodi di stampa che possono essere utilizzati per abbellire e impreziosire i gadget. Si tratta di una soluzione perfetta per gli articoli multicolor, ma anche per vari elementi promozionali quali i biglietti da visita, i calendari, i volantini, i dépliant e i flyer. Grazie alla stampa digitale si ha l’opportunità di ottimizzare le tempistiche, e al tempo stesso di stampare in tempi rapidi un numero decisamente elevato di gadget. Stiamo parlando di un metodo diretto, che prevede di imprimere la grafica al supporto senza che vi sia la necessità di un tampone. L’inchiostro viene fissato, tramite una stampante, in maniera indelebile.

Le caratteristiche del ricamo

Anche se parlando di ricamo l’immaginazione corre a creazioni di tipo artigianale, quello che viene realizzato per personalizzare i gadget non è un ricamo che viene effettuato a mano; al contrario, si esegue con dispositivi che assicurano un risultato eccellente in termini di precisione, grazie a cui è possibile stampare un numero elevato di gadget nel giro di breve tempo. È possibile applicare il ricamo a numerose tipologie di gadget in tessuto, come per esempio le shopper, i cappellini e le t-shirt, ma anche le sacche, le polo e le giacche. E, ancora, le camicie, gli asciugamani, le federe, e così via. Sono tutti articoli che, proprio all’effetto destato dal ricamo, sono in grado di suscitare una piacevole impressione di ricercatezza e trasmettono una sensazione di cura per i dettagli. Proprio ciò di cui si ha bisogno per rafforzare la brand identity, anche nel caso del ricamo con patch, sinonimo di originalità.

Gregorio Pastorelli  

© Riproduzione riservata