Brescia 1 Juventus 2 Le Pagelle Stagione 19/20

I bianconeri rimontando un'altra partita e portano a casa 3 punti fondamentali. Dybala e Pjanic sugli scudi.

102
stampa articolo Scarica pdf

Wojciech SZCZESNY 5 – Paga un errore abbastanza clamoroso: la conclusione di Donnarumma era sì potente, nell’occasione è lentissimo ad alzare le mani. 
DANILO 6 – Venti minuti senza infamia e senza lodi. Poi cede ai guai muscolari. Dal 19’ Juan CUADRADO 6 – Terzino basso, ormai quando viene chiamato in causa dimostra di poter fare anche questo ruolo. In un paio di occasioni si dimentica di tornare. 
Matthijs DE LIGT 6 – Partita onesta al centro della difesa dove controlla bene sia Donnarumma che Balotelli.
Leonardo BONUCCI 6 – In coppia con De Ligt tengono a bada il duo d'attacco delle rondinelle.
ALEX SANDRO 5 – Non preciso in fase difensiva, temporeggia troppo nell’occasione del gol del Brescia. Poca spinta, poca cattiveria.
Sami KHEDIRA 6,5 – Si conferma imprescindibile in questo avvio di campionato. Un uomo di equilibrio: è puntuale dietro, così come è insidioso negli inserimenti.
Miralem PJANIC 7 – Il gol è decisivo nella sua valutazione, ma è davvero una bella rete: si coordina, con eleganza, rimane basso e impatta in maniera perfetta.
Adrien RABIOT 4,5 – A tratti imbarazzante. Non è solo la lentezza, impatto super negativo con il match.
Aaron RAMSEY 6 – Elegante nel suo gioco, si conferma un prospetto interessante anche alto tra le linee Due lampi nello stretto. Sarà parte integrante del gioco di Sarri. Dal 69’ Federico BERNARDESCHI 6 – Un discreto impatto, un paio di conclusioni interessanti dal limite. La sensazione che possa fare di più... Ma poi questo ‘più’ non arriva mai.
Paulo DYBALA 7 – E’ il migliore della Juventus, creando tante giocate, sia quando si abbassa che quando duetta vicino alla porta. Anche in un primo tempo di difficoltà per la sua Juventus, è sempre l’opzione migliore. Si conquista anche la punizione dalla quale alla fine nasce il gol della vittoria. Dall’80’ Blaise MATUIDI – sv.
Gonzalo HIGUAIN 6 – Sì mangia un gol clamoroso davanti alla porta, ma per sua fortuna è in fuorigioco e se me mangia un altro in posizione regolare. Anche per lui due o tre lampi nelle combinazioni nello stretto, oltre che un colpo di testa fuori non di molto. Si può fare di più.

Valerio Mirata

© Riproduzione riservata