Pre-Match Lecce – Roma Stagione 19-20

Niente giri di parole: oggi al Via del Mare, l'intento deve essere uno solo vincere e riscattarsi. Fiducia alla squadra e la mister.

138
stampa articolo Scarica pdf

Fonte foto: ©Roberto Proietto 

Dopo la prima battura d’arresto, contro quella che, al momento, è una delle squadre più in forma del campionato, c’è, già, chi parla di crisi e chi vorrebbe l’esonero di Fonseca. Sicuramente, quella scesa in campo domenica è stata una Roma da mettere in discussione, ma trovatemi un qualsiasi progetto in fase di realizzazione che non abbia i suoi problemi.

Oggi pomeriggio contro il Lecce (altra squadra che riporta alla memoria brutti ricordi, indubbiamente), Fonseca è pronto a riscattarsi e a riscattare la squadra. Come ha dichiarato in conferenza stampa, gli errori commessi contro l’Atalanta sono stati lungamente valutati e messi al vaglio, per garantire una migliore prestazione contro la squadra salentina.

Si tornerà al modulo classico? È probabile, ma se una cosa è certa è che il portoghese difficilmente scopre le sue carte in conferenza per non agevolare gli avversari, sorprendendo spesso nelle sue scelte. Di sicuro ci saranno ulteriori turn-over in tutti i settori. Smalling potrebbe non avere, ancora, sulle gambe 180 minuti consecutivi a distanza di pochi giorni, ma è anche vero che Fazio è l’unico a non aver mai riposato in difesa, difficile quindi valutare chi resterà in panchina oggi.

Tra centrocampo e attacco, gli avvicendamenti sono ancora più un terno a lotto, considerando, soprattutto, alcune prestazioni non all’altezza del solito viste mercoledì scorso.

Sicuramente, le buone notizie arrivano dall’infermeria, con il recupero e la convocazione di Spinazzola e Pellegrini.

Un errore da non commettere assolutamente oggi, è quello di non rimanere intrappolati nel pressing salentino e di non consentire loro di portare a casa la strategia che preferiscono: avere il controllo del gioco.

Fiducia alla squadra e al mister.

PROBABILI FORMAZIONI

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Petriccione, Majer, Tabanelli; Mancosu; Babacar, Falco. All. Fabio Liverani.

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Cristante; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All. Paulo Fonseca

CURIOSITÀ E STATISTICHE

Sono 30 i precedenti in Serie A tra Roma e Lecce (20 vittorie Roma, 8 pareggi, 2 vittorie Lecce). 94 le reti segnate (67 per i capitolini 27 per i salentini).

Gli ultimi 7 precedenti tra le due squadre, hanno visto trionfare la Roma per 6 volte.

Il Lecce non ha ottenuto ancora alcuna vittoria in casa.

Entrambe le squadre stanno dimostrando grandi problemi in difesa: il Lecce è al secondo posto con 11 gol subiti e la Roma al terzo con 9.

Dopo 8 sconfitte e 2 pareggi, nell’ultima gara casalinga il Lecce ha trovato la prima vittoria interna contro la Roma.

La Roma non rimane a secco di gol per due gare consecutive dall’aprile 2018 e risulta imbattuta da 6 partite fuori casa in Seria A (2V, 4N).

La Roma è la squadra con più reti all’attivo nei primi 30 minuti di gioco in questa stagione (6); al contrario, il Lecce è quella che ne ha incassati di più nello stesso arco di tempo (4).

L’ex della gara è Panagiotis Tachtsidis che ha giocato 21 partite di Serie A con la maglia della Roma nel 2012/13 e che ha segnato il suo ultimo gol in serie A proprio contro la squadra capitolina.

Se scenderà in campo da titolare, Florenzi raggiungerà il traguardo della 50ª presenza da capitano dal primo minuto in maglia giallorossa.

La vittoria con maggiore scarto risale alla stagione 2000-2001: Lecce-Roma 0-4 42′ Batistuta (R), 47′ Tommasi (R), 80′ Batistuta (R), 90′ rig. Totti (R).

Il risultato più frequente: Lecce-Roma 0-0, Lecce-Roma 0-3 (3 volte)

Alessia Graffi

© Riproduzione riservata