Torino-Napoli 0-0 Settima Giornata Serie A 2019-'20

Torino-Napoli 0-0 Settima Giornata Serie A 2019-'20

Un bel Toro guadagna un buon punto difendendosi con ordine (ma senza “fare catenaccio”) e sfiorando in più occasioni la rete del vantaggio.

105
stampa articolo Scarica pdf

Reduce dall'inopinata sconfitta nel posticipo di lunedì col Parma, il Toro riesce a riprendersi impattando la sfida casalinga del "Grande Torino" con l'ostico Napoli: uno 0-0 che consiste in un ottimo punto non soltanto per il fatto di muovere la classifica, ma soprattutto per la ritrovata compattezza della compagine granata.

Oltre al risultato positivo, va segnalata la prestazione propositiva dei torinisti, che hanno saputo tenere a bada i partenopei, sfiorando in più occasioni la rete del vantaggio.

La prima azione pericolosa della partita vede protagonisti gli ospiti, con Fabian Ruiz che al 10' ci prova con un destro da fuori area: Sirigu è, come sempre, attento, deviando sul fondo.

Azzurri nuovamente insidiosi al 15', con un destro di Insigne (deviato da Lyanco) sul quale l'estremo difensore torinista interviene in presa.

Un minuto più tardi, Verdi (ex di turno), lanciato dal “general” Rincon, ha la palla buona per il vantaggio piemontese, ma il suo sinistro dallo “spigolo” dell'area di rigore termina solamente sull'esterno della rete: il Toro c'è.

Al 27' un colpo di testa di Rincon termina a lato non di molto, mentre al 28' sono i partenopei ad andare vicinissimi alla rete, con un destro a giro di Mertens che termina di pochissimo sul fondo.

Toro a un passo dal vantaggio nel recupero (47'), con un staffilata da fuori di Ansaldi ottimamente respinta in tuffo dal portiere azzurro Meret: la sfera giunge a Verdi, la cui conclusione di sinistro finisce ancora sull'esterno della rete.

La prima azione saliente della ripresa è di marca granata: un colpo di testa di Rincon bloccato in due tempi dal portiere ospite al 51'.

Al 68' una bella rovesciata di Belotti termina ampiamente sul fondo, mentre un giro di lancette più tardi è Llorente a mancare il bersaglio, incornando altissimo un traversone di Di Lorenzo.

Torino pericoloso al 74' con Ansaldi, il cui sinistro viene deviato di spalla in area di rigore da Luperto, quindi la partita pian piano si spegne: le ultime due azioni salienti sono il colpo di testa di Llorente bloccato da Sirigu all'82' e un debole sinistro di Iago Falque al 90', facilmente parato da Meret.

Finisce, quindi, sul nulla di fatto, un risultato utilissimo al Torino, che per la prima volta in questo campionato mantiene imbattuta la porta, dimostrando ampi margini di miglioramento.

Ora giunge, provvidenziale, la sosta, che consentirà ai ragazzi di mister Mazzarri di continuare il rodaggio: il prossimo impegno di campionato vedrà il Toro ospite dell'Udinese (reduce dalla sconfitta esterna con la ritrovata Fiorentina).

Giuseppe Livraghi

TORINO-NAPOLI 0-0

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Lyanco; Ansaldi, Baselli (dal 71' Meité), Lukic (dall'83' Aina), Rincon, Laxalt; Verdi (dall'89' Iago Falque), Belotti. Allenatore: Mazzarri.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Hysaj (dal 34' Ghoulam); Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Lozano (dal 61' Callejon), Mertens, Insigne (dal 67' Llorente). Allenatore: Ancelotti.

ARBITRO: Doveri di Roma.

© Riproduzione riservata