Lazio Brescia 2 0 Immobile Ancora Record

La Lazio batte il Brescia grazie alle reti di Correa ed Immobile: il bomber è a -1 da Higuain e il secondo posto è ancora possibile

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio batte il Brescia, riaggancia l'Atalanta ed è a -1 dall'Inter. Manca una partita, sabato contro il Napoli: vincere anche al San Paolo e approfittare dello scontro tra Inter e Atalanta per rendere la classifica ancora più bella e adatta ad un campionato esaltante. Il secondo posto è ancora possibile e sarebbe veramente la cornice perfetta per questa stagione. 

All'Olimpico  un gol per tempo: prima Correa, nella ripresa Ciro Immobile stendono il Brescia. Una vittoria comunque importante, in cui la Lazio sperava di fare sicuramente più gol: per il suo bomber Ciro, che ora è a quota 35 reti e manca solo un gol per raggiungere il record di Higuain e per mettersi al sicuro in caso di arrivo a pari punti con l'Inter. Goleada mancata, ma capita quando nel Brescia il migliore in campo è il portiere Andrenacci. 

La partita - Vacilla in avvio di gara la Lazio dietro e al 7^ su punizione di Tonali, Strakosha rinvia in tuffo con i pugni. Ancora Brescia con il tentativo di Torregrossa al 10^ sugli sviluppi di un angolo, di testa impatta bene, ma il pallone termina alto. 

Al 12^ comincia a 'scaldarsi' Ciro Immobile, con un tiro al volo che termina fuori. E' la premessa al gol del vantaggio che arriva al 17^: la firma è di Correa, ma l'assist è di Ciro Immobile. Serpentina dell'argentino, che scambia con Immobile al limite dell'area e destro che gonfia la rete. E' il nono gol per lui, a lungo fuori anche nella fase post lockdown, ed è anche il nono assist di Ciro Immobile. 

Non sta a guardare il Brescia, ma non riesce mai realmente ad impensierire la difesa biancoceleste. La Lazio, dal canto suo, punta non solo a segnare, ma soprattutto a far segnare Ciro Immobile. E’ una squadra che corre dietro al record e lo fa a suon di spettacolo come il tacco di Luis Alberto per servire Jony: il passaggio dello spagnolo è perfetto, ma il tiro di Jony è a metà tra un cross per Ciro Immobile e un tiro e si conclude con un nulla di fatto.

Occorre aspettare il secondo tempo per scrivere scarpa d’oro sulla stagione di Ciro Immobile e il tanto agognato gol arriva all’82 con un gran passaggio di Correa. Allo scadere avrebbe la possibilità di firmare la doppietta, ma l’irruzione di Adekanye e il palo esterno negano a Ciro l’ennesimo record. Nei minuti finali traversa anche per un o strepitoso Luis Alberto.

Con il gol contro il Brescia, Immobile stacca così Lewandoski e aspetta la gara di Napoli per raggiungere Higuain. E, chissà, agguantare un clamoroso secondo posto.

Enrica Di Carlo


© Riproduzione riservata