Il Derby Italiano Del Trotto Torna All'Ippodromo Capannelle Di Roma

Il Derby Italiano Del Trotto Torna All'Ippodromo Capannelle Di Roma

È stata un’edizione particolare di questa classicissima dell’ippica nazionale, segnata innanzitutto dalle poco clementi condizioni atmosferiche.

stampa articolo Scarica pdf

Dopo due stagioni di esilio ad Agnano, il Derby Italiano del Trotto torna nella sua sede tradizionale, quella dell’Ippodromo Capannelle di Roma.

È stata un’edizione particolare di questa classicissima dell’ippica nazionale, segnata innanzitutto dalle poco clementi condizioni atmosferiche, ma anche dall’incubo Covid che continua ad inquietare la nostra vita e che ha inevitabilmente frenato il coinvolgimento e la partecipazione di tanti appassionati.

Malgrado tutto, quella che si è celebrata all’Ippodromo Capannelle è stata una grande festa, sublimata dai due momenti clou del pomeriggio: il Derby Italiano di Trotto UnipolSai PlanetAss, giunto alla sua 93° edizione, la corsa riservata ai cavalli italiani di 3 anni che rappresenta la vetrina più prestigiosa per i trottatori nostrani; e l’altrettanto attesissimo appuntamento con le tradizionali Oaks del Trotto, gr. 1 – per femmine indigene di 3 anni, la corsa che viene unanimemente definita “Derby delle femmine” programmata sulla distanza breve del miglio.

«La situazione meteorologica non è stata certo dalla nostra parte, ma il successo della giornata ci ha ripagato del tanto lavoro svolto - le parole di Elio Pautasso, Presidente di Federippodromi e Direttore generale Hippogroup Roma Capannelle -. Il meglio del trotto italiano era oggi presente all’Ippodromo Capannelle e ci confortano anche i risultati e i tempi ottenuti dai cavalli, malgrado la pista appesantita dalla tanta pioggia caduta nelle ultime ore. Naturalmente siamo già pronti ad organizzare l'edizione del prossimo anno».

Il 93° Derby Italiano del Trotto, certamente l’edizione più bella da parecchi anni a questa parte, è stato vinto da Bleff Dipa per i colori francesi di Jean Pierre Barjon (il Presidente di LeTrot, l’ente che sovrintende alle corse al trotto in Francia) a media di 1.13.5, la stessa attribuita a Blackflash Bar, Bepi BI e Bubble Effe classificati nell’ordine al suo seguito dal Giudice di arrivo. Mai nel vivo della corsa Barbaresco Grif (il vincitore del Città di Napoli e del Nazionale) , protagonista della fase iniziale ma scomparso presto di scena Boltigeur Erre, subito falloso Bolero Gar. Oscar della malasorte invece per Baresi Effe, ritrovatosi secondo in corda dietro Bubble Effe quando sulla seconda curva Blackflash Bar è uscita all’esterno per prevenire Bepi Bi e rimasto chiuso senza spazio in quella posizione senza poter virtualmente correre: quinto sul traguardo con mille recriminazioni.

Per quanto riguarda le OAKS del Trotto, le disavventure occorse prima a Balsamine Font e poi a Bahmnia (due delle candidate alla vittoria finale) hanno spalancato la strada di un chiaro successo alla meritevolissima Betta Zack che, alla richiesta del suo bravissimo interprete Andrea Guzzinati, ha sciorinato un percorso di testa a ritmo sostenuto che ha reso vani i tentativi di rincorsa delle avversarie superstiti.

Presente tra gli invitati anche l'Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia: «La città di Roma partecipa con entusiasmo alla 93^ edizione del Derby Italiano di Trotto, corsa che rappresenta una vetrina di altissimo spessore per i cavalli da trotto del nostro paese. Un appuntamento ricco di eventi collaterali, esposizioni, giochi e divertimento. Una nuova occasione, nel pieno rispetto delle normative anti Covid, per celebrare il mondo dell’ippica in una delle vetrine più belle di Italia, l’ippodromo Capannelle di Roma».

Il Derby Italiano del Trotto 2020 rientra nell’iniziativa promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, nell’ambito della campagna integrata di comunicazione “Grande ippica italiana, tante emozioni in gioco” messa in campo dal Mipaaf per rilanciare il settore ippico, tanto come sistema economico, quanto come passione ad alto valore eco-sociale.

LE BELLE DOMENICHE DI CAPANNELLE

A cause delle avverse condizioni atmosferiche, si è svolto in forma ridotta l'ormai consueto appuntamento con le LE BELLE DOMENICHE DI CAPANNELLE all’ippodromo di via Appia, il nuovo format ideato dagli organizzatori dedicato ad un pubblico più vasto, con tante apprezzate iniziative dedicate alle famiglie e ai bambini per garantire spettacolo e divertimento anche ai non addetti ai lavori. Anche questa domenica l’#ApeCiriola ha accolto gli appassionati per trascorrere insieme una giornata in allegria tra corse di cavalli, musica, giochi, ciriole e un’inedita versione dello spritz con la gassosa Chinotto Neri, mentre il concerto degli ERRE 24 è stato rinviato a data da destinarsi. Particolarmente apprezzata dal pubblico invece la tradizionale manifestazione MillenniumExpo a Capannelle, organizzata da MillenniuMEventi e dedicata alle auto e modo d’epoca.

Tutti gli eventi sono stati gestiti nel pieno rispetto delle norme vigenti anti Covid.

© Riproduzione riservata